SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Comprendere quali siano i confini concettuali che permettono di distinguere le differenze tra bioetica laica e bioetica cattolica, è il requisito introduttivo fondamentale per spiegare scelte e comportamenti divergenti e persino opposti, che si offrono alla coscienza e alla responsabilità del singolo operatore sanitario. Come discernere quale sia il migliore comportamento di fronte a dilemmi che si presentano quotidianamente? Come operare delle scelte nella convinzione ferma e ragionevole di aver fatto la cosa giusta? Quante e quali sono le problematiche etiche relative alla vita nascente? Quali quelle relative alla vita morente?”

A queste domande, il dottor Alfredo Fioroni, organizzatore e moderatore, vuole dare una risposta tramite il corso di formazione Ecm che l’associazione medici cattolici italiani organizza presso la sala convegni dell’ospedale “Madonna del Soccorso” a partire da venerdì 14 Marzo.

Il corso vedrà la partecipazione di illustri medici e personalità del mondo della cultura di rilevanza nazionale, ad essi saranno affiancati colleghi del luogo, cattolici e laici, tutti scelti per rilievo umano e professionale e per specifica cultura nel campo della bioetica come ad esempio Remo Appignanesi, Palma Sgreccia e il nuovo vescovo Monsignor Carlo Bresciani.

Sono disponibili solo 100 posti, per le iscrizioni, che sono gratuite,ci si può rivolgere alla dottoressa Maria Rega c/0 U.O.C Servizio Formazione, Educazione Sanitaria e Urp – sede di San Benedetto del Tronto mariantonina.rega@sanita.marche.it, telefono 0735.793655.

L’appuntamento si ripeterà anche nelle date del 21 marzo e del 4 e 11 aprile.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 337 volte, 1 oggi)