ACQUAVIVA PICENA – Prima partita per i piccoli amici della scuola calcio Acquaviva che ha partecipato al torneo della categoria Piccoli Amici.

“Con grande entusiasmo e divertimento i bambini corrono dietro al pallone con spensieratezza e passione – hanno detto i responsabili della società – pensando soltanto a giocare senza guardare il risultato che alla loro età non conta. Per tutti noi è invece importante che crescano e migliorino dal punto di vista tecnico, fisico e abbiano comportamenti positivi con i loro compagni, con noi istruttori e con gli avversari”.

La società Acquaviva calcio sta facendo un lavoro egregio con tutte le squadre giovanili grazie al responsabile Luigi Neroni, agli allenatori degli esordienti e pulcini Pasinetti, Claudio Forti e Claudio Barbizzi, ad Ernesto Vagnoni, respondabile dei piccoli amici e infine con Luca Balletta che osserva con molta cura la crescita e l’evoluzione dei ragazzi e del vivaio calcistico locale.

“Per me, che oltre ad essere istruttore di scuola calcio dell’Acquaviva sono anche dirigente ed in più ho la delega allo sport nel comune del mio paese – ha dichiarato Balletta – è stata una domenica particolarmente emozionante perché con la squadra dei piccoli ha esordito mio figlio Lorenzo”.

Questi sono i nomi della rosa dei piccoli amici con qualche bambino che sta già giocando con i pulcini, segno del buon lavoro che si sta svolgendo: Alberto Amadio, Lorenzo Balletta, Cristian Capretti, Samuele Colletta, Andrea Cordisco, Flavio Fazzini, Luca Felicetti, Leonardo Felicioni, Lorenzo Novelli, Mattia Novelli, Simone Novelli, Giampaolo Olivieri, Ettore Orsolini, Mattia Sardi, Mirko Spinozzi, Tommaso Rossi e Ludovico Colletta.

“Come delegato allo sport – prosegue Balletta – dico che insieme a tutta l’amministrazione comunale seguiamo sempre da vicino e sosteniamo la società Acquaviva calcio, che è arrivata ad avere circa 100 ragazzi con tutte le categorie più la prima squadra che sta ben facendo in seconda categoria con una rosa interamente proveniente dal settore giovanile. Puntare sullo sport significa anche far crescere il paese con tanti giovani e famiglie che dopo le partite dividono il bel momento con avversari nel terzo tempo che ormai ad Acquaviva è una regola da più di un anno. Un ringraziamento anche per la grande partecipazione va ai genitori sempre presenti e disponibili

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 648 volte, 1 oggi)