MARTINSICURO – Manomette il contatore dell’acqua del vicino per utilizzare l’utenza a scrocco per la sua attività.

E’ stato denunciato a piede libero per furto aggravato dai carabinieri di Martinsicuro S.T., barista di 59 anni del posto. L’uomo si era allacciato abusivamente, grazie ad un apposito bypass, alla conduttura di un condominio adiacente alla sua attività e aveva iniziato a rifornirsi di acqua potabile.

Il proprietario dell’appartamento, non abitando a Martinsicuro, non riusciva a spiegarsi le fatture di fornitura idrica così elevate (la cifra complessiva ammonterebbe a 5000 euro in due anni). Ha deciso così di segnalare il caso alla Ruzzo Reti e sono stati proprio i tecnici dell’azienda teramana a scoprire la manomissione del contatore. Sono intervenuti quindi i carabinieri della locale stazione che, dopo alcune indagini, sono riusciti a risalire al barista.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.220 volte, 1 oggi)