SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Centottanta giorni per completare la messa in sicurezza di Piazza Piacentini, “anche se i tempi dell’intervento dipenderanno da quello che troveremo nel sottosuolo”. Il cantiere al Paese Alto verrà inaugurato lunedì prossimo, con una serie di progetti per i quali il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio ha stanziato ben 500 mila euro.

“Se qualcuno avesse chiesto nel 2006 ai cittadini del Paese Alto di scommettere un centesimo sulla capacità di questa amministrazione di mettere in sicurezza il vecchio incasato non credo lo avrebbe fatto nessuno”, dichiara il sindaco Gaspari. “In quella zona i miei predecessori hanno al massimo commissionato delle indagini geologiche”.

Tra le altre cose, verranno divise le condotte delle acque bianche da quelle nere, oltre a verificare lo stato delle linee telefoniche, delle tubazioni di trasporto della rete elettrica e della distribuzione dell’acqua potabile. Sarà inoltre rinnovata gran parte della pavimentazione, col mantenimento del manto in pietra.

“La nostra priorità è valorizzare la piazza – prosegue il primo cittadino – lo consideriamo un momento importante e straordinario”.

Il finanziamento del Ministero (erogato direttamente dal dicastero tramite il commissario straordinario delegato per la Regione Marche) va ad aggiungersi ai 762 mila euro già ottenuti per la messa in sicurezza di Piazza Sacconi, Via Voltattorni, Via Rossini e Via dei Neroni. Non solo: a breve, mediante lo sblocco del patto di stabilità, potranno entrare in possesso dell’amministrazione comunale altri soldi per i progetti Pruacs in Via Fileni, Via Tonale e Via del Consolato.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 548 volte, 1 oggi)