ACQUAVIVA PICENA – Terminata la fase di trattativa sindacale, purtroppo senza esiti positivi, la vertenza relativa alla Roland di Acquaviva Picena passa nelle mani della Regione, che si occuperà dell’attività di mediazione tra il liquidatore nominato dall’azienda, l’Assindustria di Ascoli Piceno, le organizzazioni sindacali e la Rsu. A guidare le trattative sarà l’assessore al Lavoro, Marco Lucchetti, che ha fissato un primo incontro per martedì 11 marzo ad Ancona alle 14.30, presso Palazzo Leopardi.

La Roland Europe, produttrice di strumenti musicali, è stata messa in liquidazione volontaria nel dicembre scorso dalla casa madre giapponese e chiuderà definitivamente il sito produttivo ascolano il 31 marzo prossimo. Ben 150 lavoratori rimarranno senza occupazione.

Risale al 1988 l’acquisto da parte dei giapponesi dello stabilimento della Siel (Società industria elettronica), azienda fondata nel 1976 da un gruppo di ex dipendenti della Farfisa. Lo stabilimento di Acquaviva era l’unico al mondo a produrre la speciale versione di fisarmonica elettronica.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 532 volte, 1 oggi)