MARTINSICURO: Cinquegrana, Vallese (23′ st Piunti), Cucco, De Cesaris, Veccia (18’st Ebeye), Di Paolo, Travaglini(1′ st Pezzoli), Antenucci, Pallotta, Nepa, Valentini. A disp. Chiodi, Emilii, Fini, Tommolini. All. Vagnoni

NOTARESCO: Ambrosii, Natali, Ferrari, Ricci, Tarantella, Pinto, Palandrani, Faieta, Addazii (28′ st Paolini), Mimola, Recchiuti (38′ st Di Giorgio M. sv). A disp. Ciccanti, Fedele M., Di Pietrantonio, Fedele S., Di Giorgio P. All. Nocerino

Arbitro Gullotta di Lanciano

Reti: 29′ pt Mimola, 34′ pt Travaglini

Note: Espulsi 29′ pt Cucco per fallo da ultimo uomo, 27’ st Ferrari per gioco pericoloso. Ammoniti Antenucci, Pallotta, Pezzoli, Tarantella, Pinto, Addazii, Recchiuti, Paolini. Angoli 6-3 per il Notaresco, spettatori 200 circa. Recupero 1’ pt, 3’ st.

MARTINSICURO – Dopo cinque vittorie consecutive la capolista rallenta. I biancazzurri vegono fermati in casa da un coriaceo Notaresco, ma, ad otto giornate dal termine, mantengono 15 punti di vantaggio sul Fontanelle e vedono l’Eccellenza sempre più vicina.

Mister Vagnoni parte con il bomber Pezzoli e l’esterno Piunti in panca, inserendo Cucco terzino e Pallotta al centro dell’attacco. Una partita nervosa, due espulsi e cinque ammoniti. Scaramucce anche in tribuna dove sono dovuti intervenire i carabinieri a calmare gli animi. La cronaca si apre al 4′ con la conclusione a lato di Valentini. Episodio determinante al 29′ quando su calcio di punizione dai 40 metri per il Notaresco, Cucco atterra in area un avversario. Per l’arbitro è calcio di rigore ed esplusione per il difensore del Martinsicuro.

Sul dischetto va Mimola con il portiere locale Cinquegrana che però si distende sulla sua destra e devia la sfera poi spazzata dalla difesa. Sul successivo angolo è lo stesso Mimola a farsi perdonare insaccando il gol del vantaggio. I locali raggiungono la parità, in inferiorità numerica, dopo cinque minuti quando Nepa lancia in verticale Travaglini che supera in uscita Ambrosii e in diagonale insacca nella porta sguarnita.

Nella ripresa il Martinsicuro pressa ma gli ospiti sono bravi a chiudere gli spazi e ripartire in contropiede lasciando poco spazio alle occasioni da gol. Al 10′ i locali reclamano il penalty per un fallo di mano in area con l’arbitro che non interviene. Su angolo per gli ospiti il colpo di testa di Pinto da buona posizione termina alto. Al 27′ rosso diretto anche per il terzino ospite Ferrari reo di un brutto fallo su Pallotta a centrocampo.

I locali provano a vincere la gara con la più interessante occasione allo scadere quando Valentini si libera sulla fascia sinistra con il diagonale che si perde a lato.

Gli adriatici continuano la marcia verso l’Eccellenza e domenica trasferta difficile in casa del Pontevomano che lo scorso anno ha eliminato proprio i biancazzurri nei play off di promozione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 264 volte, 1 oggi)