ALBA ADRIATICA – Due furgoni e un’ambulanza della Croce Rossa imbrattati con vernice spray nella notte. A scoprire l’atto vandalico sono stati questa mattina i volontari alla fine del proprio turno. I mezzi, posteggiati in via Cavour ad Alba Adriatica, sono stati coperti di scritte con vernice nera contro i CIE, i Centri di Identificazione ed Espulsione degli Immigrati, definiti dagli autori del gesto dei veri e propri “lager”.

Secondo i vandali, la Croce Rossa Italiana, fornendo assistenza agli immigrati confinati in queste strutture, sarebbe complice dei CIE (“complici dei lager”si legge in una scritta su un’ambulanza).

Centri di Identificazione ed Espulsione hanno sostituto i vecchi CPT (Centri di Permanenza Temporanea) introducendo una novità nell’ordinamento italiano: la detenzione per gli stranieri in attesa di espulsione dal territorio.

La nascita dei CIE aveva generato in tutta Italia critiche e manifestazioni di dissenso come nel caso di Andrea, Sabbo e Gabriele (una scritta su un’ambulanza della Croce Rossa esprime solidarietà nei loro confronti), che sono stati accusati di aver danneggiato nei giorni scorsi il CIE modenese dopo un presunto blitz in stile paramilitare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 859 volte, 1 oggi)