SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Adelita e Maria Paola Carini sono due sorelle sambenedettesi che hanno donato all’Amministrazione di San Benedetto del Tronto oggetti di vario genere prevalentemente in legno e decorati a mano (giochi per bambini, piccoli mobili come cassapanche, cassettiere, oggettistica d’arredamento). Questi oggetti verranno utilizzati dal settore servizi educativi negli spazi comunali: centro per le famiglie, ludoteche e nidi comunali.

Mercoledì 26 febbraio, le signore Carini sono state ricevute in Municipio dal sindaco Giovanni Gaspari che ha voluto ringraziare le due artigiane per il loro gesto di solidarietà e ha donato loro una miniatura del monumento al “Gabbiano” e una foto storica di San Benedetto del Tronto.

Le due donne erano proprietarie dell’azienda “Pergioco”, impresa che produceva prodotti artigianali d’arredamento e oggettistica per bambini in vari materiali (stoffa, terracotta e legno). Negli anni hanno lavorato anche esportando all’estero i propri prodotti. Poi la crisi ha messo in ginocchio la loro attività, ma non la loro creatività che vogliono mettere a disposizione dell’Ente collaborando con il settore Servizi Sociali per proporre progetti e corsi di formazione di decoro, pittura, cucito.

“Ci fa piacere che le nostre creazioni possano essere utilizzate dai bambini sambenedettesi – hanno dichiarato le sorelle Carini – mettere al servizio della comunità la nostra esperienza e la creatività ci sembrava il modo più bello per fare della solidarietà in tempi in cui ce n’è tanto bisogno”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.

(Letto 368 volte, 1 oggi)