SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Alla presenza del Vescovo della diocesi di Mar del Plata mons. Antonio Marino, è stato varato sabato scorso, nella città argentina, il peschereccio “Altar”, uno scafo lungo 20,80 metri adibito principalmente alla cattura di gamberetti che farà base nel porto di Rawson, nella regione della Patagonia.

L’operazione è stata condotta dal cantiere Contessi di cui, ricordiamo, è titolare Federico Contessi, sambenedettese emigrato in Argentina tanti anni fa dov’è riuscito a creare questa grande impresa nel settore della cantieristica e per questo dalla sua città natale è stato insignito del premio Truentum, massima onorificenza cittadina.

Nel suo messaggio, Contessi ha ricordato come l’operazione rappresenti un grande gesto di coraggio e di fiducia nel futuro in un momento particolarmente difficile per l’Argentina: “E’ il momento di rischiare, non di farsi prendere dal panico. E ‘ tempo di darsi da fare per il Paese e, se possibile, lavorare di più”.

La società proprietaria della nave, Makro SA, ha speso parole di elogio per il lavoro svolto: ”Tradizione di qualità e conformità agli standard di sicurezza sono elementi chiave del lavoro del cantiere Contessi e ci auguriamo che questo sia solo il primo passo di un percorso di collaborazione che possa portare ad altre realizzazioni”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 414 volte, 1 oggi)