SAN BENEDETTO DEL TRONTO – DIARRA: “Sono stato fortunato. Il gol è stata una bella sensazione. Il gruppo mi ha aiutato molto perché per me non era facile per me esordire in una squadra simile. Vengo da un periodo difficile e sto cercando di recuperare e migliorare. Prima si venire qui sono stato nel settore giovanile dell’Empoli poi ho avuto un infortunio e sono stato fermo un anno e mezzo. Sono qui grazie ad Ottavio Palladini”

POSSANZINI: “La Samb è troppo forte. Ci sono qualità individuali e collettive fisiche molto grandi. Noi siamo una squadra che cerca di giocare in ogni tipo di contesto. E’ importante analizzare quali siano gli episodi della partita. Noi abbiamo subito un gol dopo un minuto e mezzo. Quell’errore ha sicuramente condizionato e ha indirizzato la partita in un certo binario”

MOSCONI: “Questa gara l’avevamo già vinta giovedì quando siamo andati al centro biancazzurro. Oggi il centrocampo ha disputato una buona partita nel primo tempo. Avevamo preparato bene la partita tatticamente. Siamo riusciti a renderla facile anche se avremmo potuto fare meglio nel secondo tempo. Dopo un primo tempo eccezionale avremmo potuto gestire meglio. Mi sono arrabbiato molto per questo ma non voglio esagerare con i miei ragazzi. Siamo tutti dei cavalli purosangue, c’è una grande voglia, una grande forza, è un grande gruppo. Io non regalo niente e nessuno, se faccio giocare uno piuttosto che un altro oltretutto significa che è in grado di giocare in un certo tipo. I giovani non li mando allo sbaraglio, giocano quando devono giocare. Per me era importante far disputare la gara a Diarra per dargli un segnale. I giovani devono pedalare più degli altri se vogliono giocare. Per me non esiste il sedicesimo, chi viene in panchina con me è sempre protagonista. E’ una squadra composta da titolari. Qui nessuno va in letargo. Sono molto contento della prestazione di Galli. Sulla difesa vorrei dire che all’inizio del campionato abbiamo preso diversi gol ma ora abbiamo trovato la quadratura del cerchio. Dobbiamo continuare così. Sarei orgoglioso di guidare la Sambanche il prossimo anno.

GALLI: “Sono contento della prestazione e finalmente è tornato il gol. Per quanto riguarda il prossimo anno mi piacerebbe restare e lotterò per questo perché questa è una piazza davvero importante. Per la matematica manca ancora qualche gara ma penso che siamo riusciti a dimostrare, senza nulla togliere alle altre squadre, che meritiamo la vittoria finale”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 443 volte, 1 oggi)