GROTTAMMARE – Truffa ai danni di un senegalese residente a Grottammare. Lo straniero, 36 anni, aveva appena prelevato 400 euro al bancomat e si stava avviando verso casa quando è stato avvicinato da due uomini che gli hanno mostrato tesserini (falsi) e manette dichiarando di essere dei poliziotti. L’hanno fatto salire in auto chiedendo notizie su un amico del senegalese riguardo a un fantomatico prelievo effettuato con una carta rubata. Hanno poi aggiunto che i 400 euro prelevati dallo straniero dovevano essere posti a controllo perché provenienti dallo sportello utilizzato dall’amico. Il denaro poi, hanno sempre dichiarato i due uomini, gli sarebbe stato poi restituito in commissariato. Il senegalese, colto alla sprovvista e giustamente confuso, si è fidato. Appena consegnati i soldi, i truffatori l’hanno fatto scendere dalla macchina e sono ripartiti in tutta fretta.

Il truffato infine si è rivolto alla vera polizia e ha denunciato l’accaduto. Sono partite le indagini e dalle prime indiscrezioni sembrerebbe coinvolto un napoletano di 33 anni già noto alle forze dell’ordine. È scattata la denuncia per sostituzione di persona e possesso di segni distintivi contraffatti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 641 volte, 1 oggi)