SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Erano fuggiti la settimana scorsa dal carcere di Rebibbia, utilizzando delle lenzuola annodate per calarsi da un muro di cinta, proprio come nei film. Giampiero Cattino è stato catturato a Roma, si nascondeva a casa di familiari.

Sergio di Palo è stato rintracciato a San Benedetto del Tronto. L’uomo si trovava all’ospedale, nella fuga si era fatto male seriamente a un ginocchio e ha fornito dei documenti falsi. La polizia è intervenuta e l’ha tratto in arresto.

Entrambi avevano lasciato un messaggio alla direzione del carcere, dove spiegavano che l’evasione era stata fatta per motivi legati alla droga.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.531 volte, 1 oggi)