SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Ora potremo pagare i fornitori e accendere dei mutui”. Giovanni Gaspari esulta per l’abbattimento del patto di stabilità, pari al 53%, che consentirà al Comune di abbassare da 6 milioni a 1 milione e mezzo il tesoretto da accumulare per poter effettuare gli investimenti.

Il Bilancio di cassa ha quindi consentito di abbassare l’asticella a 3 milioni. A questi vanno ulteriormente sottratti 800 mila euro che giungeranno dal patto di stabilità regione e altri 484 mila euro che arriveranno dal riparto nazionale riferito al primo semestre.

“Il prossimo anno però questo abbattimento non ci sarà – informa il sindaco – dovremo tenerne conto nella programmazioni dei lavori”. Interventi in corso che ammontano a circa 8 milioni: “Adesso possiamo approcciare con maggiore serenità”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 265 volte, 1 oggi)