ROMA – Alla fine Enrico Letta ha ceduto. “A seguito delle decisioni assunte oggi dalla direzione nazionale del partito democratico – annuncia il premier in una dichiarazione diffusa da Palazzo Chigi – ho informato il presidente della repubblica, Giorgio Napolitano, della mia volontà di recarmi domani al quirinale per rassegnare le dimissioni da presidente del consiglio dei ministri”.

Pochi minuti prima con 136 favorevoli,16 contrari e 2 astenuti, il Pd aveva approvato l’ordine del giorno nel quale si chiedeva un nuovo esecutivo a guida Renzi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 418 volte, 1 oggi)