ALBA ADRIATICA – I carabinieri del Nucleo Operativo di Alba Adriatica, nell’ambito di una serie di mirati controlli sul territorio, hanno effettuato nella serata di lunedi 10 febbraio un arresto per evasione e una denuncia per spaccio.

A finire nei guai un giovane pregiudicato romeno di 26 anni, sorpreso a passeggiare per le vie del centro in compagnia di un amico, nonostante stesse scontando gli arresti domiciliari in seguito ad un furto con spaccata in un negozio di articoli sportivi di San Benedetto del Tronto.

Per Constantin Zaharia si sono così aperte nuovamente le porte del carcere di Castrogno mentre per V.B, un ucraino di 29 anni che si trovava con lui, è scattata la denuncia per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. I militari lo hanno infatti trovato in possesso di oltre 30 grammi di hashish, già suddiviso in dosi.

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 313 volte, 1 oggi)