SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’11 dicembre 2013 è stato adottato il regolamento con il quale sono state dettate specifiche e altre disposizioni in materia di etichettatura dei prodotti della pesca e informazioni da fornire al consumatore finale.

Le nuove disposizioni comunitarie, in vigore dal 14 dicembre 2014, rientrano nel quadro della trasparenza sui prodotti alimentari che, negli ultimi anni, riveste particolare interesse per la Comunità Europea. Le necessità per il consumatore finale di conoscere i prodotti che consuma hanno spinto il Parlamento e il Consiglio europeo a disciplinare le modalità di commercializzazione dei prodotti ittici. Oltre alle precedenti disposizioni relative all’etichettature dei prodotti messi in vendita, da dicembre i punti vendita dovranno indicare gli attrezzi da pesca utilizzati per la cattura degli esemplari e il termine minimo di conservazione. Gli ispettori della Capitaneria di Porto vigileranno, con controlli, sul rispetto delle nuove disposizioni comunitarie.

Inoltre è stato comunicato che il Dipartimento delle politiche competitive, delle qualità agroalimentare, ippiche e della pesca ha vietato la pesca, la detenzione a bordo, il trasbordo e lo sbarco di pesce spada dal 1° marzo al 31 marzo e dal 1° novembre al 31 novembre.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 566 volte, 1 oggi)