SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La sua ragazza era stata importunata e palpeggiata da un marocchino, Mohamed Ennasiry, visibilmente ubriaco. Per questo Piot Dariusz Sielicki, residente a San Benedetto, aveva reagito violentemente prendendolo a pugni e provocandogli gravi lesioni. Tutto ciò era successo l’8 settembre 2013 nel noto locale Misus.

Il polacco, il 3 febbraio, è stato condannato, dal Gup Giuliana Filippello, a un anno di reclusione. La reazione del ragazzo è stata giudicata particolarmente aggressiva e violenta.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 376 volte, 1 oggi)