ZUCCHERI 6.5: interviene prontamente prima su Cozzi, poi su Bracciotti e infine Verdini. Sulla rete subita non ha particolari colpe;

AMARANTI 7: avanza e serve l’ arretramento di Tozzi Borsoi. Anche questa volta è padre di un’ azione dal finale lieto

SEYE MAME 7: corre parecchi rischi ma dimostra sempre di avere un buon controllo sulla palla. Anticipa con maestria Bracciotti e appoggia per Amaranti da cui parte la bellissima azione del vantaggio;

BORGHETTI 6.5: ha delle piccole colpe sulla rete subita a causa del mancato anticipo su Caselli. Nell’ arco della gara però non teme l’ impraticabilità del terreno e si comporta bene in fase di copertura. Nel corso della ripresa, inoltre, regala un brivido sfiorando il raddoppio;

FIORE 6.5: ripaga la fiducia concessagli dal mister firmando una prestazione di cui può ritenersi soddisfatto. Al 7′ minuto è autore di un interessantissimo cross mentre al 34′ si fa trovare pronto sulla punizione di Traini riuscendo a recuperare palla e mandare in apprensione Arduini che quasi si fa scavalcare;

FEDELI 7: non si lascia sopraffarre dalla difficoltà del terreno di gioco e conduce una gara in maniera quasi impeccabile: recupera palla, offre ottimi spunti ai compagni – soprattutto a Piccioni e Baldinini – e al 9′ minuto del primo tempo sfiora il palo;

TRAINI 6.5: torna in campo dopo un breve periodo di stop e non delude le aspettative. La rete del raddoppio nasce da una sua punizione;

BALDININI 7: quando la Samb gioca in un campo pesante la sua presenza diventa una sicurezza. Si mette in luce sin da subito operando, già al 3′ minuto, una bella azione offensiva. Sulla punizione di Traini trafigge Arduini ma non riesce a replicare quando, a due minuti dal termine del primo tempo, ha una ghiottossima occasione da gol;

PICCIONI 7: lucida il piede sinistro e lo sfodera nel momento migliore;

PADOVANI 6: questa volta i riflettori non sono puntati su di lui. Più stabile sulla sinistra rispetto ai tempi in cui si comportava come un “elastico” ricopre, in alcune occasioni, il ruolo da prima punta al fine di giocare sull’ ultimo uomo e sfruttare il contropiede. Buona volontà e spirito di sacrificio tuttavia non bastano;

TOZZI BORSOI 7: non segna ma fabbrica un assist da manuale. É sempre il solito, non delude mai.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 418 volte, 1 oggi)