SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nel pomeriggio del 1° febbraio, sul ponte della Statale 16 che cavalca il fiume Tronto, una tunisina a causa di problemi economici era pronta a togliersi la vita. La donna, 45 anni e residente a Tortoreto, voleva farla finita buttandosi di sotto.

Allertati dagli automobilisti, sono intervenuti sul posto gli agenti della polizia e un’ambulanza cercando di far desistere la straniera dall’estremo gesto. Infine, è stato fondamentale l’arrivo dei due figli che l’hanno convinta a non suicidarsi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 928 volte, 1 oggi)