GROTTAMMARE – “Nell’anno appena passato, non siamo riusciti ad ottenere, dal Governo Italiano, le risposte sperate, quelle risposte che ci permetteranno di risolvere, una volta per tutte, le problematiche connesse con l’applicazione della direttiva europea Bolkestein”: inizia così la nota stampa di Giuseppe Ricci, presidente Itb Italia, il quale annuncia, venerdì 31 gennaio un incontro degli Imprenditori Turistici Balneari presso lo stabilimento balneare Tropical di Grottammare, a partire dalle 17,30.

“Questa direttiva ormai da troppo tempo affligge noi e le nostre famiglie: quasi non bastassero i numerosi altri problemi locali che mettono in crisi l’impresa turistica balneare, come la protezione e la pulizia degli arenili. Nel 2016 rischiamo, tutti, di perdere definitivamente il nostro lavoro e le nostre imprese – continua Ricci – Non possiamo più aspettare perché il 2015 è alle porte e perché siamo consapevoli che una bocciatura, da parte dell’Unione Europea, della ulteriore proroga al 2020 che riteniamo insignificante per garantire un futuro stabile alle nostre attività concessa dal nostro Governo, ci aprirebbe davanti il baratro delle aste, con la nefasta prospettiva della perdita delle nostre imprese”.

“Il 2014, ci dovrà vedere uniti più che mai, fermi nelle nostre convinzioni e decisi ad affrontare tutti gli ostacoli che ancora si contrappongono alla salvezza delle nostre attività e a quella del comparto turistico balneare – si legge – Un comparto che vale 28 mila imprese turistico balneare e 400 mila posti di lavoro stagionali, ovvero il 10 % del PIL nazionale: se perdiamo questa battaglia è l’Italia intera che perde”.

Tra i punti all’ordine della riunione ci sarà l, e quindi la definizione comune delle necessarie risoluzioni per fronteggiare la grave crisi turistica che ancora per questa estate dovremo subire.

A conclusione dell’incontro verrà definita l’organizzazione della prime iniziative sindacali a sostegno del futuro delle nostre imprese. La prima si terrà il 17 febbraio ad Ardea (Roma), dove, in un incontro nazionale con la categoria, si cercheranno le strategie unitarie necessarie per fronteggiare l’attuale nostra grave situazione, un incontro che sarà tanto più importante quanto più mancheranno le risposte certe da parte del Governo. “Seguirà, a Marina di Carrara dal 23 al 27 febbraio, la nostra partecipazione alla Fiera Balnearia con un stand promozionale delle nostre spiagge e con una riunione del direttivo nazionale, nonché la partecipazione diretta alle varie iniziative sindacali che si svolgeranno in fiera. Il 2014 è un anno decisivo: dipenderà solo da noi il renderlo memorabile nella storia del turismo italiano” termina Ricci.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 371 volte, 1 oggi)