CUPRA MARITTIMA – Inizia sotto il segno del divertimento la trentaquattresima edizione dell’Inverno Teatrale Cuprense. La prima serata infatti si è tenuta venerdì 24 gennaio con la compagnia Filodrammatica Dialettale “Firmum” di Fermo che ha portato in scena “Rivoira Pasquale evasore fiscale”, commedia farsesca in due atti di Amendola e Corbucci, per la regia di Angelo Ciuccarelli.

Il testo è stato scritto negli anni sessanta ma si è confermata una storia di grande attualità. Il protagonista, ovvero Pasquale Rivoira, si è arricchito negli anni con un facile espediente, ovvero non pagare mai le tasse. Tutto procede grandiosamente, la sua famiglia vive nel lusso, i suoi figli Vittorio Emanuele e Umberta si possono permettere di non lavorare, la sua compagna Vanessa sta con lui perché adeguatamente remunerata con regali costosi e preziosi, la sua governante Isabella è una fedele servitrice, fino a quando qualcuno non denuncia Pasquale al fisco. Inizieranno i guai per lui e per chi vive con lui, tranne per Vanessa che lo lascia per Amilcare, un povero improvvisamente diventato ricco. Le vite e le vicende dei personaggi si intrecciano così in maniera esilarante andando a sfociare nell’immancabile, comico, lieto fine.

Gli attori Franco Ciucani, Maria Grazia Bondoni, Massimiliano Vallesi, Chiara Vesprini, Giuseppe Minucci, Sara Concetto, Lanfranco Campanella, Marta Ferri e Giorgio Catini hanno ricevuto dal pubblico presente molti applausi.
Ora l’appuntamento con il teatro a Cupra è per venerdì prossimo, il 31 gennaio con il Gruppo Teatrale Pedaso che porterà in scena “Classe di Ferro” di Aldo Nicolaj. Costo del biglietto 8 euro per l’intero e 6 euro per il ridotto. Inizio ore 21.15.

È possibile acquistare il biglietto presso la tabaccheria Massarenti (0735.777350) oppure direttamente al Cinema Margherita prima dello spettacolo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 368 volte, 1 oggi)