MARTINSICURO – La maxi operazione “Game Over” che ha permesso ai carabinieri di sgominare un’organizzazione criminale, dedita al traffico di sostanze stupefacenti tra Napoli e la costa teramana, ha suscitato le prime reazione politiche nella città truentina. A parlare è Sandro De Angelis, consigliere comunale con delega alla Sicurezza.

“L’operazione portata a termine con successo nella mattinata di giovedì 23 gennaio dall’Arma dei carabinieri – dice De Angelis – segna una giornata importante nella lotta contro la criminalità per la nostra città. Sono rimasto favorevolmente impressionato dall’operazione svolta.
Da cittadino, ma soprattutto da consigliere delegato alla Sicurezza mi sento in dovere di ringraziare personalmente e pubblicamente tutti gli uomini dell’Arma dei carabinieri e gli ufficiali che li coordinano per l’importante risultato raggiunto, ma ringrazio in modo particolare tutti gli agenti che con enormi sacrifici e spirito di dovere lavorano in silenzio per far si che si raggiungano questi risultati.
Un ringraziamento va inoltre a tutte le Forze dell’Ordine attive sul territorio ed alla Magistratura per il ruolo di presidio di legalità che svolgono ogni giorno. A tutti va la nostra sentita riconoscenza per il quotidiano lavoro a tutela della libertà e della sicurezza.

Ferma restando la nostra fiducia nell’operato della magistratura, va ribadito che i militari dell’Arma hanno dato, ancora una volta, l’ennesima dimostrazione del fondamentale ruolo delle forze dell’ordine sul nostro territorio da tempo sottoposto a tutte le attenzioni ed i controlli più opportuni.

Si tratta, probabilmente, della migliore risposta che lo Stato, nelle sue articolazioni, potesse dare al grido d’allarme di tutta la cittadinanza preoccupata per la recrudescenza di fenomeni delinquenziali nella nostra città.

Personalmente credo che questa operazione rappresenti un importante punto di partenza nella battaglia quotidiana contro l’illegalità nella nostra città e l’Amministrazione comunale non esiterà a fare la sua parte, in quanto c’è ancora molto da lavorare in tal senso in particolare per quanto concerne lo sfruttamento della prostituzione e l’immigrazione clandestina, fenomeni che in alcune aree della città destano preoccupazione ed allarme, pregiudicando la serena vivibilità per molti cittadini.

Purtroppo in termini di sicurezza parlare di risultati definitivamente acquisiti è impossibile ma il nostro intento è quello di contrastare il più possibile tutte le situazioni di illegalità, al fine di ridare la giusta dignità al nome del nostro meraviglioso paese, ma per far questo rivolgo ancora una volta un appello forte al senso civico di tutti i cittadini affinchè continuino a segnalare e denunciare qualsiasi forma di illegalità agli organismi preposti. Noi ci siamo e svolgeremo il nostro ruolo fino in fondo”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.549 volte, 1 oggi)