ANGIZIA LUCO: Bassi, Bisegna, Fosca (78’Baldassarre), Cinquegrana (85’Iaboni), Ciaprini, Buttari, Sami, Ruscitti, Ciaffone, Tarquini, Angelini(51’Proia). A disp. Oca, Cambise, Di Renzo, Marcogliano. All. Alessandro Lucarelli

MARTINSICURO: Cinquegrana, Vallese, Piunti, De Cesaris, Veccia, Di Paolo, Travaglini, Antenucci (71’Ebeye), Pezzoli, Nepa (26’Pallotta), Emilii (58’Valentini). A disp. Di Salvatore, Porfiri, Tommolini, Corsi. All. Roberto Vagnoni.

Arbitro: D’Ettorre di Lanciano (Boffa e Fioretti di Chieti)

Reti: 26’Angelini, 50’Cinquegrana aut., 66’Proia, 86’Pezzoli

Note: Espulso al 75’Piunti per fallo da ultimo uomo. Ammoniti Ruscitti, Proia (AN),. Angoli 3 – 3 , spettatori 100 circa.

LUCO DEI MARSI – Il Martinsicuro affonda nel pantano di Luco e rimedia la seconda sconfitta in campionato. Una partita su un campo al limite della praticabilità a causa della pioggia caduta copiosa dalla notte e per tutta la durata della gara.

Il campo non ha permesso di giocare la palla e sul piano fisico i ragazzi di Lucarelli hanno avuto ampiamente la meglio sugli ospiti, penalizzati nella ripresa da due leggerezze difensive che sono costati altrettante reti.

La capolista deve rinunciare al solo Cucco e presenta sulla destra Vallese. Locali in vantaggio al 26’ con Sami che dalla sinistra mette al centro per la battuta di Angelini che insacca. Al 30′, su angolo dalla destra, il colpo di testa di Piunti si stampa sulla traversa. Prima dello scadere mister Vagnoni rinuncia al fantasista Nepa ed inserisce Pallotta.

Ad inizio ripresa il raddoppio dello Jaguar: Di Paolo intercetta un lancio dei locali in area, appoggiando la sfera di testa al proprio portiere. Cinquegrana però si fa prendere in controtempo e nel tentativo di togliere la palla, fermatasi sulla linea, mette il pallone dentro la propria porta. L’autogol taglia le gambe agli ospiti che sembrano non avere la forza fisica di rimediare al doppio svantaggio.

Al 21’ altra leggerezza difensiva biancazzurra e terzo gol dell’Angizia. Cinquegrana rinvia in maniera sbilenca con Proia che ne approfitta e dai 25 metri centra la porta sguarnita. Passano tre minuti ed i locali potrebbero  colpire ancora, ma Ciaffone sbaglia la conclusione da dentro l’area.

Alla mezz’ora Piunti sbaglia l’intervento e nel cercare di recuperare la sfera fa fallo da ultimo uomo al limite dell’area. Per il terzino biancazzurro è rosso diretto. Il gol della bandiera al 41’ quando un cross di Veccia viene raccolto da Pezzoli che supera Bassi.

Gara da dimenticare su un campo al limite della praticabilità. La classifica, nonostante la vittoria del Paterno, sorride ancora ai biancazzurri, ora a +11 dalla seconda. Una battuta d’arresto però da cancellare già da domenica prossima, quando al Comunale arriverà il Balsorano.  Ora spazio alle dichiarazioni post partita.

DI EGIDIO: “Nonostante la sconfitta, sono molto sereno. Una gara su un campo che ci ha penalizzato, ma da domenica sono sicuro che i miei ragazzi ripartiranno alla grande”

TRAVAGLINI: ” Era difficile per le nostre caratteristiche giocare su un campo così. Loro hanno dimostrato comuque di avere più fame di noi. Lasciamoci alle spalle questa sconfitta e ripartiamo a testa alta già da martedi in allenamento”

PORFIRI: “Terreno impraticabile, a mio avviso, ma una volta scesi in campo bisogna dare qualcosa in più. Un incidente di percorso da cancellare già da domenica prossima”

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 305 volte, 1 oggi)