SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Grande partecipazione, domenica 12 gennaio a Grottammare, al Teatro delle Energie, per la promozione della Scuola di Diabete. Circa 300 presenze, con grande soddisfazione degli organizzatori, del dottor Giacomo Vespasiani, direttore dell’U.O. di Diabetologia dell’Area vasta 5 e del Presidente dell’Associazione Aiuto e Tutela del Diabetico, Marco Calvarese. Un pomeriggio sui temi della prevenzione, affrontato con la leggerezza della commedia che ha divertito il folto pubblico e di cui riportiamo l’interessante recensione di Diletta Nespeca.

“Camere da letto” è una farsa in due atti scritta da  Alan Ayckbourn nel 1975 e, nello stesso anno, fu presentata in prima assoluta presso Library Theatre di Scarborough. L’opera descrive gli aspetti “patologici” del matrimonio e, più in generale, dei rapporti interpersonali quando affronta, se pur marginalmente, le dinamiche affettive familiari e di amicizia. Nel tempo sono state proposte varie versioni e rivisitazioni, tuttavia nella regia di Maurizio Garattoni e Giulia Scalpelli, le caratteristiche “agrodolci” della farsa appaiono ben conservate. Una particolare attenzione e lucidità dei due registi è evidente nella definizione dei personaggi e studio delle sinergie tra le capacità e le peculiarità di ogni singolo attore e la propria interpretazione. Linda Savini, nel personaggio di Kate, è particolarmente abile nel comunicare le fragilità, le insicurezze e, a tratti, lo smarrimento. Barbara Lattanzi, interpretando alla perfezione la tragicomicità dell’incresciosa condizione psicologica di Susannah, gestisce un difficile personaggio divorato dai marosi di terribili fobie e psicosi. Una particolare interessante dinamicità pare distinguere i due attori Andrea Vitali, nel personaggiodi Trevor (caratterizzato per l’immaturità), e Lorenzo Ferracuti nei panni di Nick (sprezzante e egocentrico). Paolo Tombolini si destreggia con enfasi tra le pieghe di una complessa interpretazione come quella di Malcolm; superbo, insofferente e a tratti intollerante. Vissia Malaspina, con risultato, ci propone la faticosa interpretazione di Jan; forte e determinata tuttavia apparentemente scarsa di risorse effettive. Per ultimi, Stefano Ambrosi e EdelvaisTotò rispettivamente nei panni di Ernest e Delia, superano ogni aspettativa. In una danza di sinergia perfetta, costante e senza sbavature, i due attori articolano la loro interpretazione sin dal primo minuto. Lo spettacolo in un vortice di emozioni, non cede mai nella tensione mentre rappresenta le fragilità più avvilenti dell’animo umano. Da segnalare anche l’aspetto tecnico curato da Aldino Miccio, Giorgio Bartolucci e  Lorenzo Roscioli puntuali nel fondamentale gioco di luci sui tre scorci del palco.                                                                    

La Scuola di Diabete continua con nuove edizioni: Castel di Lama dal 22 gennaio, Ascoli da marzo e a Grottammare da maggio. Per iscriversi www.scuoladidiabete.it o info@scuoladidiabete.it

 

Farsa in due atti

Autore

di  Alan Ayckbourn

Titolo originale

Bedroom Farce

Lingua originale

Inglese

Genere

Farsa

Composto nel

1975

Prima assoluta

16 giugno 1975
Library Theatre, Scarborough

Personaggi

·         Ernest, Marito coppia 1

·         Delia, moglie di Ernest

·         Trevor, Figlio di Erenst e Delia

·         Susanna, Moglie di Trevor

·         Malcolm, Marito coppia 2

·         Kate, Moglie di Malcolm

·         Nick, Malato

·         Jan, Moglie di Nick, ex di Trevor

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 517 volte, 1 oggi)