MONTEPRANDONE – I carabinieri erano andati, il 17 gennaio, a cercarlo nella sua abitazione ma non l’hanno trovato. Giulio De Angelis, 50 anni di Monteprandone, condannato in Cassazione per aver violentato tre dipendenti con la minaccia di licenziare loro e i congiunti si è reso latitante. In questo momento è ricercato in tutto il territorio nazionale.

La Corte di Cassazione aveva giudicato inammissibile il suo ricorso contro la sentenza della Corte d’Appello di Ancona che nel novembre 2012 lo aveva condannato a otto anni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 862 volte, 1 oggi)