Appuntamento con la cultura antica a Ripatransone.

Si terrà sabato 18 Gennaio alle ore 17:30 presso la Sala Rossa del Comune di Ripatransone, a cura dell’ArcheoClub Italia la presentazione del libro, “Civiltà Villanoviana ed Etrusca” del Professor Luciano Pallottini, fisico e ricercatore universitario con una forte passione per l’Archeologia e Storia antica locale.

L’autore che arriva da una lunga esperienza nell’ArcheoClub Italia nonché Presidente dell’ArcheoClub Carassai, tenterà le possibili ipotesi sulla ubicazione del continente scomparso Atlantide. Mosso dalla curiosità verso le origini delle civiltà antiche e della lingua Etrusca si spinge anche verso le culture precedenti come quella Villanoviana fra le più importanti della prima età del Ferro la cui conoscenza è fondamentale per la Preistoria della penisola appenninica.

Pallottini si è inoltre soffermato sulla descrizione di quelle che definisce; “le due isole Villanoviane” Verrucchio e Fermo sulle quali ha avanzato ipotesi anche in merito alla lingua parlata dai popoli che le abitarono e della sua convergenza con l’attuale dialetto Fermano-Maceratese. A questo scopo ha ravvisato che alcune frasi idiomatiche non sono di derivazione Latina, bensì Celtica che definisce “i cosiddetti Gallicismi”. Continua l’autore; “ho riscontrato, con stupore, un’analogia anche fra la lingua Rumena e Corsa ed il dialetto Fermano-Maceratese”.

L’evento, organizzato dall’ArcheoClub Ripatransone da sempre fautore di interessanti iniziative rivolte alla valorizzazione e fruizione degli studi sulle civiltà antiche conferirà al suo termine un premio nell’ambito della 22° mostra manufatti, “Il mio Presepe” dedicata all’illustre ripano Emidio Consorti fondatore sul finire del XVIII secolo della Scuola di Lavoro Manuale Educativo. Nella premiazione saranno coinvolte tutte le scuole primarie della città. Presenti all’evento il Presidente dell’ArcheoClub Ripatransone la dott.ssa Donatella Donati Sarti, il Sindaco Remo Bruni, l’Assessore Paolo Polidori.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 180 volte, 1 oggi)