SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il 16 gennaio, nei locali della Capitaneria di Porto, è stato istituito un tavolo tecnico al fine di garantire il mantenimento della sicurezza della navigazione dell’imboccatura del porto di San Benedetto del Tronto. Alla riunione hanno preso parte, con i propri rappresentanti, l’Assessorato alla Gestione e allo Sviluppo sostenibile del Territorio e l’Assessorato alle politiche del mare del Comune  il Provveditorato Interregionale Opere Marittime, l’ufficio Posizione di Funzione e Autorizzazioni Ambientali della Regione Marche e l’Arpam – Dipartimento di Ascoli Piceno.

Tutte le istituzioni presenti hanno dato la piena disponibilità a operare al fine di garantire la piena fruibilità e in sicurezza, da parte di tutti gli utenti portuali, del porto di San Benedetto del Tronto. Durante la riunione sono state individuate le procedure e le attività da svolgere al fine giungere al dragaggio dell’imboccatura del porto. La prima delle attività da compiere è rappresentata da una mappatura dell’area da dragare cui seguirà una caratterizzazione della stessa.

Al termine della riunione il Comandante della Capitaneria di Porto Capitano di Fregata, Sergio Lo Presti, ha ringraziato tutti gli enti intervenuti per il grande apporto fornito e per lo spirito di fattiva collaborazione mostrato al fine di raggiungere l’obiettivo comune della piena fruibilità in sicurezza del porto di San Benedetto del Tronto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 258 volte, 1 oggi)