SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una bella notizia: San Benedetto centro del tifo europeo. Per il mese di febbraio è infatti previsto un vero e proprio summit di associazioni di tifosi, legati a molte realtà calcistiche sparse lungo il continente, a San Benedetto del Tronto. Il tutto grazie al continuo e costante dialogo tra l’associazione “Noi Samb” e “Supporters Direct Europe” la rete di supporters che partecipano attivamente alla vita e alla crescita dei club calcistici di riferimento. Una realtà recentemente riconosciuta dalla Uefa.

E’ quanto riferito nel corso della consueta riunione del direttivo andata in scena lunedì sera negli uffici del “Riviera delle Palme”. Gli accordi sono già stati presi e “Supporters Direct Europe” ha già scelto: la sede del summit, il primo a livello europeo, sarà proprio San Benedetto. “Si tratta ora – afferma il presidente dell’associazione Noi Samb, Guido Barra – di definire la data e di organizzarne la logistica”.

Saranno presenti, tra gli altri, alcuni delegati della Uefa insieme ad Antonia Hagemann, responsabile europeo di Supporters Direct Europe e all’avvocato Diego Riva, responsabile nazionale dell’associazione. Ma anche vertici del calcio nostrano come il presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli.

Un traguardo importantissimo quello conseguito dall’associazione. La “Supporters Direct Europe” rappresenta infatti, secondo i vertici del calcio nazionale ed europeo, un vero e proprio organo di certificazione della associazioni di tifosi organizzati e l’attenzione che la rete europea sta riservando per l’associazione rossoblu è un chiaro segnale di come le cose stiano procedendo per il verso giusto in Riviera.

Ma sono tante le iniziative in cantiere per le prossime settimane e i prossimi mesi. E’ entrata ormai nel vivo l’organizzazione del Memorial Stefano Borgonovo che porterà in Riviera le formazioni giovanili di squadre come Milan e Fiorentina.

Sempre nel corso della riunione del direttivo si è inoltre fatto il punto sulla vicenda della gestione dell’area retrostante l’Ipsia. “Le trattative sono in corso – ha dichiarato il presidente Barra – tra le varie parti in causa c’è la volontà di arrivare all’accordo che noi speriamo. Per avere delle risposte definitive, però, è necessario attendere dei tempi tecnici. Probabilmente già per le prossime settimane potrebbero arrivare importanti novità”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.631 volte, 1 oggi)