SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il girone di andata per la Samb non è ancora terminato.

All’appello rossoblu, infatti, manca il Tolentino che se la vedrà con gli undici di mister Mosconi mercoledì 15 gennaio per il recupero della quindicesima giornata di campionato la quale, dopo le decisioni del Giudice Sportivo a seguito dei fatti di Cagli, non venne disputata.

Mancano poche ore dunque ad un incontro che metterà ancora più a fuoco la situazione dei rivieraschi anche se il pensiero primario è, a questo punto, quello di compiere il più possibile una prestazione ottimale. “A Fossombrone ci sono stati momenti in cui abbiamo lavorato male e sbagliato molto sotto il profilo tecnico – ha commentato mister Mosconi – Io voglio che la mia squadra domini tutti gli incontri ed è per questo che pretendo il massimo da tutti”.

Il prossimo match vedrà i rossoblu alle prese con un avversario che al momento ricopre la settima posizione e che giungerà nell’impianto sportivo di Viale dello Sport con una buona dose di rabbia vista la sconfitta subita domenica scorsa con il Montegiorgio.

Non è ancora certa la formazione che il tecnico di casa impiegherà contro la compagine maceratese. L’assenza di Borghetti, squalificato, comporterà sicuramente un cambiamento lungo la linea difensiva dove le opzioni da adottare potrebbero essere due: Gorini centrale con Viti a destra o Fiore e Gorini insieme. Esclusa a priori un’ipotetica cooperazione tra Fiore e Viti.

Altri cambiamenti investiranno sicuramente i reparti restanti. Per quanto riguarda il centrocampo il tecnico rossoblu potrebbe lasciare tutto invariato con Baldinini e Fedeli mezzale e Traini centrale oppure tentare, ma questo risulta meno probabile, l’inserimento sin dal primo minuto di Ventanni.

In quanto al settore offensivo l’unica certezza si chiama Tozzi Borsoi che potrebbe essere affiancato al 75% da Piccioni e Padovani mentre al 25% da Galli e Padovani.

“Contro il Tolentino sarà un buon test – ha commentato Mosconi – Si tratta di una squadra propositiva e con buoni elementi. E’ reduce da una sconfitta per cui arriverà rabbiosa ma in realtà è solo lei che deve avere paura di noi”

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 420 volte, 1 oggi)