SAN BENEDETTO DEL TRONTO – ZUCCHERI 7: vittima, probabilmente, di un sortilegio inflittogli dalla strega buona, ha subito una positiva trasformazione. Al 67′ si arma di sicurezza e stupisce tutti effettuando un’uscita salvifica su Gorini;

AMARANTI 6.5: se ogni suo singolo corner, battuto con la precisione di Archimede, fosse coronato da una felice messa in rete, le statistiche della Samb inerenti ai gol effettuati brinderebbero il quintuplo;

SEYE MAME 7: respinge senza affanno la potente conclusione calciata di prima intenzione da Carboni e ha più volte la meglio nei duelli contro Gorini. Robotizzato;

BORGHETTI 6: non ha un gran da fare e la poca pericolosità – quasi nulla – dell’avversario lo induce spesso a girarsi i pollici. Tenta di farsi vedere al 16′ quando, su corner di Amaranti, colpisce la sfera mandandola a lato;

VITI 7: prestazione che ricorda il titolo del secondo atto della Cenerentola del Rossini dal titolo “Zitto zitto piano piano”. Pacato e allo stesso tempo concentrato prende le giuste misure e dopo 25 minuti di attenta analisi conquista il fondo e mette dentro il gran cross per Piccioni;

TRAINI 6: è un diesel alto, grosso e incerottato che inizia a farsi notare solo nell’ultima fase di gara quando, svegliatosi da un lungo e quieto sonno, scarica tutte le energie precedentemente inespresse su due potentissime conclusioni che fanno letteralmente tremare Moscatelli;

FEDELI 7: no alla prima si alla seconda. Dopo aver fallito l’ottima occasione da gol fornitagli da Piccioni recita un atto di fede e riesce a concretizzarlo con tanto di spogliarello siglando il raddoppio al 39′;

BALDININI 6: si impegna ma non è autore di azioni per le quali i posteri potrebbero menzionarlo;

PICCIONI 7.5: nonostante non abbia ancora recuperato completamente la sua forma fisica brilla di luce propria e mette la firma sull’ennesimo bottino rossoblu realizzando un gol, confezionando assist e mantenendo alta la pressione in zona d’attacco;

TOZZI BORSOI 6.5: sottotono prima e incontenibile dopo. Se avesse giocato i 90 minuti come gli ultimi 20 avrebbe fatto scintille;

GALLI 7: vuole conquistare la maglia da titolare e lo dimostra con tutta la grinta possibile. Autore di un ottimo assist tenta anche il gol e lotta costantemente. Ce la può fare.

 

 

 

 

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 552 volte, 1 oggi)