SAN BENEDETTO DEL TRONTO – In diretta web, la conferenza stampa a margine della partita tra Samb e Vigor Senigallia, vinta dai rossoblu per 2 a 0

ARCIPRETI: “Sin dall’inizio è sembrata essere una gara a senso unico. Dopo la pausa il rischio avrebbe potuto influire soprattutto sull’approccio mentale ma i ragazzi hanno sicuramente lavorato bene. Questo ulteriore vantaggio ci da ulteriori conferme. A questo punto vogliamo e dobbiamo essere i veri cannibali del risultato. La strada, inutile negarlo è sicuramente quella giusta. Per domenica prossima non si hanno al momento notizie e non si sa ancora dove giocheremo. In quanto ai giocatori avremo tempo e modo di vedere tutti”

ALESSANDRINI: “Eravamo consapevoli della forza e delle qualità di questa Samb. I miei ragazzi sono molto giovani e devono ancora formarsi sotto ogni punto di vista. Abbiamo avuto delle occasioni che potevamo sfruttare meglio ma sono comunque soddisfatto della dignità con la quale abbiamo affrontato la sfida. Non dimentichiamo che la mia difesa è composta da due ragazzi del 94 e due del 95. La mia squadra ha il merito di aver lottato nonostante il doppio svantaggio. La Samb mi sembra motivata. Ha un buon gruppo formato da giocatori che hanno sposato la causa. Mi è sembrato di vedere un avversario con il giusto atteggiamento”

MOSCONI: “La Samb sta sempre sul pezzo. Ha ripreso il lavoro col piede giusto. Il secondo tempo abbiamo un po’ giocherellato e potevamo fare meglio. Il primo quarto d’ora abbiamo trovato le distanze.  Questo è un percorso da grande squadra e non dobbiamo lasciare nulla al caso. Abbiamo numeri importanti ma la nostra forza è sempre stata quella di non guardare le altre squadre. L’obiettivo è quello di lavorare palla su palla, partita per partita, perché la maglia rossoblu va onorata fino alla fine.  Sono orgoglioso e contento dei ragazzi che ho a disposizione. Prima vinciamo e meglio è perché sono loro i veri protagonisti. Io voglio accompagnare la Samb e portarla in alto. Padovani ha una contrattura e lo staff sanitario ci ha consigliato di tenerlo a riposo. E’ comunque recuperabile per domenica. Zebi non ha ancora recuperato al 100%. Chi gioca deve stare al massimo delle proprie condizioni fisiche”

PICCIONI: “Piano piano sto recuperando. Questo è il terzo gol che siglo in maglia rossoblu. In queste partite più passa il tempo e più è difficile sbloccare il risultato. Abbiamo vinto 2-0 ma avremmo potuto fare molto di più. Non ero al massimo della condizione ma ho fatto il possibile per giocare. A prescindere del gol era fondamentale vincere. Gioco da 20 anni e non ho mai avuto un distacco così grande dalla seconda in classifica”

FEDELI: “Ho dedicato questo gol a mia moglie Sara e mio figlio Leonardo. Mi sembrava importante dedicarlo a loro. Galli mi ha dato una bella palla e sono riuscito a metterla dentro. Mi sono rifatto sulla prima occasione quando l’assist è partito da Piccioni. Lì ci avevo creduto poco e non sono riuscito ad indirizzare bene la palla”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 723 volte, 1 oggi)