SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dopo le ultime vicissitudini che hanno tenuto fisicamente lontani i tifosi rossoblu da Tozzi Borsoi e compagni, il Riviera delle Palme è nuovamente pronto ad accogliere i numerosi supporters che ogni domenica sostengono a gran voce i colori della città.

L’auspicio, da parte di tutti, è che la squadra di Mosconi riesca ad inaugurare l’avvio del girone di ritorno nello stesso modo con cui è stato chiuso quello di andata.

In casa Samb la paura che la pausa natalizia possa avere delle ripercussioni sulle singole prestazioni è forte ma al contempo, nei corridoi, si respira una forte aria di determinazione: “Conosco i miei ragazzi e dopo i vari allenamenti di questi ultimi giorni posso dire che sono davvero desiderosi di fare bene e partire con il piede giusto – ha commentato il tecnico rossoblu – Ho la sensazione che tutti siano sul pezzo anche perché siamo molto contenti di avere nuovamente la presenza dei tifosi. Sotto il profilo mentale ritroveremo la stessa Samb che ci ha lasciato prima di Natale”.

Contro il Senigallia tutti convocati ad eccezione di Zebi. Da valutare inoltre le condizioni di Padovani, affetto da un lievissimo risentimento muscolare, e le tempistiche con le quali introdurre Piccioni, ormai recuperato. In quanto a quest’ ultimo l’ allenatore deciderà domani mattina se inserirlo a partire dai primi minuti o nel corso dell’ incontro.

Stando alla gara, Mosconi non ha dubbi circa i valori su sui i rossoblu possono contare: “Rispetto alla prima partita di campionato la squadra era sicuramente diversa. Ora ha acquisito una consapevolezza maggiore e sa di poter essere devastante. Sa dove e quando fare male. Dall’ altra parte anche per il Senigallia molte cose sono cambiate – ha concluso – Il club si è rinforzato con validi elementi e ha condotto un buon campionato. Nonostante tutto noi non abbiamo paura di nessuno e riprenderemo da dove abbiamo lasciato”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 366 volte, 1 oggi)