CUPRA MARITTIMA – Una cena natalizia dallo strano sapore, per i gialloblu, con alcuni addii e tanti benvenuto. Nonostante la posizione difficile, in classifica, al ristorante Europa non sono mancati i sorrisi, accompagnati da un sano ottimismo per l’annata ventura. Nel corso della cena sono intervenuti in molti, dal presidente Pagliarini, al Dg Aniello, al capitano Ottaviani, per poi passare ai saluti “istituzionali”, del sindaco D’Annibali e dell’assessore allo sport, Carosi. Cimmino e Paolini, che cambieranno squadra, ne hanno approfittato per dare il saluto alla squadra.

PAGLIARINI “Innanzitutto voglio fare un augurio di buon Natale a tutti, accompagnato da un in bocca al lupo alla squadra per la seconda parte della stagione – anche perché la prima non è andata benissimo. Speriamo che i bomber la mettano dentro di più, e che dietro se ne prendano di meno. Un augurio al mister e a tutti gli altri, specie ai nuovi – datevi da fare -, e un grande ringraziamento a tutti i collaboratori, da Sandro, a Middio – dice che non vuole ma c’è sempre – a Peppe – che ci ospita. Un pensiero particolare anche a sindaco e assessore, che ci sono sempre stati vicini e – con la costruzione del nuovo impianto – ci stanno aiutando in questo importante progetto. Per noi si tratta di una grossa soddisfazione, soprattutto per il settore giovanile, perché i ragazzi hanno bisogno (e meritano) un impianto per fare sport in modo sano e costruttivo. Insomma, buon Natale a tutti”.

ASSESSORE CAROSI “Ringrazio la società che ha inviato me, il sindaco e l’assessore Mignini. Come detto dal presidente, noi abbiamo fatto il massino per lasciare ai ragazzi un buon impianto per fare sport; i lavori sono partiti, speriamo finiscano il più presto possibile. Per quanto riguarda l’aspetto sportivo, secondo me possiamo recuperare: siamo fiduciosi. L’anno scorso si parlava di salire di categoria e poi abbiamo avuto tanti problemi, ora speriamo avvenga il contrario. In ogni caso, vi saremo sempre vicini: auguri, in bocca al lupo e… Diamoci da fare!

ANIELLO “Approfitto per fare a tutti gli auguri di buon Natale. La speranza è che il 2014 sia un anno più sereno e – soprattutto – più fortunato: vogliamo concludere l’anno con la salvezza, a tutti i costi, anche senza meritarla”. A questo punto si alzano alcuni ululati da parte dei giocatori – Illuminati in primis – ma Aniello prosegue senza scomporsi: “Le possibilità ci sono, basta crederci. Ci sono state partenze, ci saranno anche degli arrivi. Nel frattempo aspettiamo Michele (Illuminati ndr), che si è infortunato nel lontano ottobre 2013… Speriamo di averlo a gennaio, magari con qualche kilo in meno”.

OTTAVIANI “Speriamo che il 2014 sia un anno diverso, perché questo 2013 è stato veramente difficile: l’anno scorso siamo retrocessi, salvandoci col ripescaggio, ora vogliamo guadagnarci la salvezza sul campo. Un grazie al presidente, grazie a Pino, e – soprattutto – grazie ad Armando, oltre che a sindaco e assessori”.

SINDACO “Si poteva fare meglio, ma non dobbiamo buttarci giù. La Cuprense è una città di sport invidiabile, anche e soprattutto per i tanti paesi limitrofi, dove ci sono sempre tanti ragazzi disposti a venire qui da noi. Il motivo èp semplice: questa società è sempre venuta incontro ai giovani che vogliono fare sport, mantiene i patti, e fa sempre il massimo. La squadra ha sempre mantenuto alto l’onore di Cupra, e – a prescindere da tutto – dobbiamo impegnarci, avere coraggio e fiducia per concludere il campionato nel modo migliore possibile. In questa squadra ci sono le qualità per una salvezza tranquilla: c’è la possibilità, e bisogna crederci, giocando e divertendosi, perché così arrivano i risultati.

Fare sport significa anche educare: ci sono tanti ragazzi che vengono da lontano, e che trovano un punto di riferimento importante nei più anziani. Bisogna dare il buon esempio ai ragazzi che vi seguono. Ci vuole un fisico e una mente sana: chi va bene nello sport, spesso va bene anche nella vita. Nel corso degli anni ho fatto scuola a giocatori che hanno fatto giovanili importanti, e chi andava bene a livello sportivo era bravo anche a scuola: il lavoro e il sacrificio sono alla base di tutto.

Crediamo fortemente nel valore dello sport. L’ultimo investimento importante lo abbiamo fatto per incentivare lo sport a Cupra; più di una strada rifatta, è importante l’educazione dei nostri ragazzi, che con lo sport possono imparare tantissimo. Bisogna tornare ai veri valori. cerchiamo di essere più solidali e aperti nei confronti di tutti. Lo sport è importante anche per questo: impegno, sacrificio, e determinazione”.

FERRETTI “Diciamo che in questi discorsi si è toccato tutto. La prima parte della stagione è stata difficile: i numeri sono spietati ma non spiegano tutto. Ad inizio anno c’erano aspettative diverse e ora ci troviamo nei bassifondi, ma non abbiamo demeritato contro nessuno e alla fine verremo fuori. Con i nuovi i innesti saremo più competitivi, ma primo dobbiamo dimostrarlo in campo. Ce la metteremo tutta, fino alla fine, con tutto l’impegno possibile. Ci toglieremo soddisfazioni. Auguri a tutti e speriamo bene per il prossimo anno”.

CIMMINO Auguri a tutti. Al di là dell’aspetto sportivo, al di là del giocare e del non giocare, io qui sono stato benissimo, e ci lascio un pezzo di cuore. Il mio augurio va a tutta la squadra, per un finale migliore rispetto a questi primi mesi. Buon Natale a tutti”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 437 volte, 1 oggi)