GROTTAMMARE – Tanti eventi e nuove luminarie “per un tentativo di rispondere alla crisi in maniera positiva, e non soltanto difensiva” così il sindaco di Grottammare Enrico Piergallini commenta le iniziative natalizie e invernali della sua Amministrazione.

Dopo “Il visibile parlare” alla Sala Kursaal, su Pericle Fazzini, e la presenza di Piera degli Espositi al Teatro dell’Arancio, i prossimi appuntamenti vedono il tradizionale “Gran Concerto di Natale”, nella chiesa di San Pio V, il 26 dicembre alle ore 21,30, quindi il Presepe Vivente di Grottammare, al Paese Alto, il 26, 1° e 6 gennaio, il Mercatino di Natale dal 26 al 29 dicembre in Piazza Fazzini e Corso Mazzini, con gospel in piazza il 27 (ore 17,30) e intrattenimento per i bambini negli altri giorni.

Il 29 dicembre altro classico: riconoscimento per le coppie grottammaresi che hanno raggiunto le nozze di diamante, d’oro e d’argento (Chiesa di San Pio V alle 9,30 e in Comune alle 10,30). Altri appuntamenti: il 2 gennaio “Le molte sfumature di Grottammare”, mostra alla Sala Kursaal inaugurata alle ore 17, dal 2 al 7 gennaio dalle 20,45 “La Grande Incertezza” a cura del laboratorio teatrale, al Teatro dell’Arancio e chiusura con Lajos Talamonti il 7 gennaio (collaborazione con associazione culturale Blow Up), quindi il 5 gennaio “Arrivano le Befane”, con la Compagnia dei Folli in Piazza San Pio V alle ore 17,15.

Di seguito l’intervista al sindaco Enrico Piergallini.

http://www.youtube.com/watch?v=

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 602 volte, 1 oggi)