MONTEPRANDONE – Anche a Monteprandone parte il progetto “Pappa Fish. Mangia bene, cresci sano come un pesce!”, la campagna educativa alimentare promossa dalla Regione Marche nelle mense scolastiche.

Presso la scuola dell’infanzia e primaria “Borgo da Monte”, infatti, il 20 dicembre prossimo avrà inizio la somministrazione di pesce fresco locale, attraverso menu studiati appositamente per conquistare l’attenzione e il gusto di 190 piccoli utenti. Alici, sgombri, sardine e in generale tutto il pesce azzurro, ricco di Omega 3 e così abbondante nei nostri mari, ma anche triglie, seppie, totani, crostacei e molluschi, selezionati rigorosamente in base alla loro stagionalità. Si tratta anche di un percorso didattico che prevede dei momenti istruttivi in aula, con attività ludiche, creative e pedagogiche. Da notare anche il coinvolgimento del mondo della pesca sambenedettese, perché il pesce sarà rigorosamente proveniente dalla filiera locale.
Con questa iniziativa cofinanziata dal Fondo Europeo per la Pesca (Fep), la Regione Marche infatti vuole anche creare una nuova opportunità per l’economia locale legata alla filiera ittica. Oltre che promuovere la cultura del consumo alimentare consapevole, salubre e a “km zero”.

L’approdo dell’iniziativa “Pappa Fish” presso la scuola “Borgo da Monte” di Monteprandone è stata salutata con grande entusiasmo dall’amministrazione comunale. L’assessore all’Istruzione Giacinta Maoloni ha commentato molto positivamente l’iniziativa, per la sua valenza didattica e per l’apporto qualitativo al servizio della mensa scolastica. Durante la presentazione, avvenuta presso la sala consiliare di Monteprandone lunedì 16 dicembre, sono intervenute anche la biologa Barbara Zambuchini, coordinatrice dell’iniziativa in cinque Comuni piceni, e una rappresentanza dei genitori, molto soddisfatta del suo valore educativo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 305 volte, 1 oggi)