SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Buone notizie per il progetto del sottopasso di Via Pasubio. Il Tar delle Marche ha respinto il ricorso della ditta Beani, non concedendo la sospensiva richiesta, aprendo di fatto le porte all’impresa del costruttore Franco Gaspari, che dovrebbe avviare i tanto attesi lavori appena dopo l’Epifania 2014.

“La situazione era diventata stucchevole – commenta il sindaco Giovanni Gaspari – in questo Paese vige un eccessivo garantismo, l’Italia spesso si perde dietro a vizi di forma che ci rendono non competitivi. Ogni volta si arriva agli appuntamenti in netto ritardo”.

Il primo cittadino ricorda quindi il lunghissimo iter. “La questione si aprì quando in Provincia c’era Massimo Rossi. Ad oggi l’intervento non è ancora partito, non per negligenza o incapacità degli Uffici. Finalmente si scrive la parola fine, lunedì verrà sottoscritto il contratto”.

Durata dei lavori? Un anno, o poco meno. Sul fronte della viabilità si effettuerà una leggera deviazione verso ovest, per poi reintrodursi subito in Via del Lavoro. “Per spostare i sensori abbiamo speso quasi 200 mila euro, non è stato uno scherzo. Ritengo che il sottopasso sia un’opera non più rinviabile. Chi frequenta la zona sud della città ha visto una quantità di disservizi impressionante in quel casello. Il disagio era innegabile”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.980 volte, 1 oggi)