SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Questo è l’unico settore economico vitale rimasto, e la burocrazia lo sta uccidendo”: così si esprime Luca Cantalamessa, presidente dell’associazione Operatori Turistici Piceni, in merito allo stallo del Piano Alberghi, a causa di un ricorso della Provincia di Ascoli.

La Provincia ha fatto infatti ricorso per la mancata presentazione della Vas (Valutazione Ambientale Strategica), e il Tar l’ha accolta. Questo comporta l’impossibilità di usufruire del Piano Alberghi del Comune di San Benedetto, che è stato un piano dettagliato che garantiva aumenti di volumetrie in cambio di investimenti e nuovi servizi. Alcuni alberghi di San Benedetto hanno già operato sulla base del Piano ed ora rischiano una fortissima multa. Colpiscono le parole di Luca Cantalemessa, indirizzate all’assessore provinciale al Turismo Bruno Gabrielli: “Lui è di San Benedetto e si è messo di traverso, e sono diversi mesi che non si fa sentire più”.

Di seguito le interviste a Luca Cantalamessa e all’architetto Fabio Scarpantoni.

 

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 399 volte, 1 oggi)