SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Se non è un’incoronazione, poco ci manca. A San Benedetto Matteo Renzi stravince le primarie con 1724 consensi, pari al 70,9%. Staccato ampiamente Gianni Cuperlo, che raccoglie appena il 16% (389). Terzo Pippo Civati con il 13% (316).

All’Agraria il neo-segretario del Pd ottiene 208 preferenze, davanti a Cuperlo (37) e Civati (17). Al Paese Alto 136 voti per il rottamatore, 39 per Cuperlo e 25 per Civati. A Porto d’Ascoli Centro 333 adesioni in favore di Renzi, 53 per Cuperlo, 50 per Civati.

Al seggio numero uno del Comune, dietro a Renzi (206) Civati si impone su Cuperlo (52 a 42). Al seggio due 252 per il sindaco di Firenze, 107 pro Cuperlo e 99 per Civati.

In Via Balilla 202 i voti per Renzi, 58 per Cuperlo e 39 per Civati. Nemmeno a Ragnola c’è partita: 104, contro i 17 dei due outsider. Chiude il Circolo Nord: 194 schede per il primo cittadino toscano, 36 per Cuperlo e 17 per Civati.

I partecipanti sono stati complessivamente 2429. Alle primarie di coalizione di dodici mesi fa si toccarono i 2294 elettori al primo turno, scesi a 2089 al secondo. Il dato resta in ogni caso inferiore a quello riscontrato alle primarie per le Comunali del 2011, quando Gaspari e Spadoni calamitarono 2610 fedelissimi. Inarrivabile l’exploit del 2009: allora per il Pd si mobilitarono in 3074.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 938 volte, 1 oggi)