MARTINSICURO – Continua senza sosta il lavoro dell’amministrazione comunale truentina per cercare di porre rimedio alla delicata situazione dell’erosione degli argini dei fiumi Tronto e Vibrata. Dopo la richiesta di somma urgenza inviata dal sindaco nei giorni scorsi al Genio Civile, volta ad ottenere fondi per mettere in sicurezza la sponda destra del fiume Tronto, è arrivata già una prima e positiva risposta. L’Ente in questione stanzierà 200mila euro per mettere in sicurezza l’argine del fiume, in prossimità della foce, e i lavori inizieranno già dalla prossima settimana.

A renderlo noto su facebook è lo stesso primo cittadino di Martinsicuro, Paolo Camaioni, che aggiunge: “Attendiamo che anche la Provincia di Ascoli Piceno, ulteriormente sollecitata con risoluzione sottoscritta da tutti i Capigruppo Consiliari e con provvedimento ordinativo del Sindaco n. 81 del 4 Dicembre 2013, si attivi per il ripristino dell’argine destro in prossimità del ponte ferroviario“.

Una risoluzione congiunta che è stata condivisa e firmata da tutti i Capigruppo, su proposta fatta dal consigliere dell’Udc Marcello Monti, durante l’assise civica dello scorso 25 novembre. Un consiglio comunale che fa dunque fronte comune per cercare di ottenere dagli enti sovracomunali le risorse necessarie per risolvere i problemi causati dalle due ultime ondate di maltempo e per attuare un’opera di prevenzione per il futuro. E’ prevista un’iniziativa analoga anche per il fiume Vibrata.

“In queste due occasioni ci è andata bene – ha dichiarato il sindaco – ma non possiamo più permetterci di rischiare. Servono risposte tempestive  da parte degli Enti sovracomunali che non sono iniziate oggi, ma vanno avanti da diverso tempo”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 740 volte, 1 oggi)