SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La truffa dello specchietto è arrivata in Riviera e ha portato a un grave episodio di violenza. Il fatto è successo qualche settimana fa ma la notizia è stata resa nota solo ora dopo una serie d’indagini che hanno portato all’identificazione di sette persone considerate responsabili.

Il trucco è questo: un tizio, solitamente accompagnato da un compare, individua un’auto e appena la preda è passata a fianco della sua vettura, ferma sul margine della strada, gli va dietro fino a fermarlo accusandolo di avergli rotto lo specchietto. A volte simulando l’urto con il lancio di un oggetto sulla fiancata dell’auto del malcapitato. A quel punto entra in scena anche il compare, che fingendosi un passante, si dichiara pronto a confermare la versione del truffatore.

Nella notte tra il 19 e il 20 ottobre alcune persone del gruppo “Camminanti di Noto”, comunità nomade di origine siciliana, hanno tentato la fantomatica truffa ai danni di tre albanesi a Porto D’Ascoli. La dinamica è stata, appunto, quella della sassata sullo specchietto. I truffati hanno capito subito l’intenzione della banda e hanno chiesto spiegazioni dando poi il via a una vera propria rissa con pugni e coltelli. Gli albanesi hanno avuto la peggio con uno dei ragazzi che ha riportato uno sfregio sul viso. Una pattuglia della polizia è intervenuta sul posto, a fine pestaggio, mentre i nomadi stavano andando via a bordo delle loro autovetture. Gli agenti hanno intimato l’alt ma la prima auto non s’è fermata e ha accelerato colpendo al braccio un agente. Un altro militare fortunatamente è riuscito a schivare la macchina. Immediatamente è scattato l’inseguimento in città tra la polizia e i nomadi. Giunti alla bonifica, il convoglio è stato abbandonato dal conducente che è riuscito a dileguarsi.

Nelle settimane seguenti il commissariato ha portato avanti le indagini che hanno condotto alla denuncia di sette persone di età compresa tra i 21 e 33 anni con un lungo elenco d’imputazioni.

Queste le iniziali degli indagati e la loro residenza:

D.G.c. Noto 1979

B.s. Chivasso 1992

S.u. Bologna 1988

D.G.v. Roma 1983

D.G.g Bologna 1990

S.v. Padova 1991

D.G.g. Sarzana 1987

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.905 volte, 1 oggi)