GROTTAMMARE – Un “atto di indirizzo” che il Movimento Cinque Stelle grottammarese presenterà a breve al sindaco Piergallini: è questo quanto esprime il M5S a seguito dell’ultimo consiglio comunale nel quale è stata applicata la nuova Tares.

“Abbiamo portato all’attenzione dell’intero consiglio una serie di iniziative e interventi volti a mitigare l’esborso futuro da parte dei cittadini; idea che parte da un semplice concetto : “Il rifiuto come risorsa, e non come problema”, partendo da svariate iniziative, passando per il compostaggio domestico e arrivando sino alla rinuncia dell’accordo proposto da Anci/Conai, altamente penalizzante per i comuni”.

Secondo il M5S i punti essenziali è: “il concetto di “non produrre rifiuti anziché gestirli” e “Il rifiuto come risorsa, e non come problema” appartiene, all’interno del consiglio comunale, al Movimento e non, come da alcuni erroneamente riportato ad altre forze politiche che ne rivendicano l’appartenenza o alle quali è stato attribuito”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 157 volte, 1 oggi)