Dalla sala stampa Sabatino D’Angelo del Riviera delle Palme le risposte dei protagonisti della sfida tra Samb e Grottammare

ARCIPRETI “Il gol del Grottammare dopo un minuto è stata una doccia fredda, noi ci siamo un po’ impanatanati poi abbiamo reagito, credo che la vittoria, per quanto sofferta, sia meritata. Vero, abbiamo sbagliato qualche gol di troppo, ma oggi mi va di lodare il gruppo, non era semplice riprendere in mano questa gara, dopo un inizio del genere devo fare i complimenti ai ragazzi. Il migliore? Mah, direi Borghetti per il gol, ma anche Mame è stato esemplare nella fase difensiva.

Mercato? Abbiamo una rosa molto numerosa, anche con rammarico ci sarà qualche partenza, è un bel gruppo ma dovremo fare qualche taglio doloroso anche per dare la possibilità a chi ha giocato meno di avere lo spazio giusto. Domani vedremo, con mister e presidente come agire. Ci saranno 4-5 uscite, per avere una rosa più ridotta e integrare magari dei ragazzi della Juniores. Varriale? Merita tanto ma d’altro canto siamo tanti, lui è un ragazzo d’oro ma se andremo a cambiare qualcosa lo faremo anche per un discorso di budget, abbiamo fatto in fretta la squadra, adesso cerchiamo di fare le cose per bene. Loro hanno protestato per il gol del pareggio, mi è sembrata regolare la rete di Traini.”

ZAINI “Complimenti alla Samb, che ha una squadra di un paio di categorie sopra. Complimenti anche ai miei giocatori, per noi questa era una partita che valeva come “test d’ingresso”, perché noi giochiamo sempre così ma raccogliamo poco, specie nelle ultime gare. A questi ragazzi va detto a tutti bravi, nonostante la giovane età hanno tenuto botta. Il pareggio mi avrebbe fatto piacere solo per l’impegno profuso. La classifica piange, perché forse ci manca essere cinici nella maniera giusta.

Sul gol i ragazzi dicono che Traini l’ha presa con la mano, o che ha fatto carica al portiere. Fatto sta che dobbiamo essere più cinici, specie sulle palle ferme. Certo questa non era la partita giusta. Loro sono stati bravi ad arrivare sotto porta, come un animale ferito hanno lottato fino alla fine. Questa gara poteva pesare solo alla Samb, noi dobbiamo giocare bene a calcio, perché contro una squadra così forte chiudersi a difesa della porta significa consegnarsi alla sconfitta certa, abbiamo cercato di giocarla per evitare di essere schiacciati.”

MOSCONI “Il centrocampo è l’anima della squadra, questa Samb ha valori importanti, i ragazzi oggi sono stati eccezionali. Oggi hanno dimostrato di meritare la maglia della Samb: non è facile giocare sempre con la stessa intensità, ci sta nell’arco dei 90 minuti avercene 10 di appannamento, altrimenti saremmo stati dei marziani. A volte quando le partite sono difficili non si riesce ad essere pienamente lucidi, abbiamo giocatori importanti e possiamo migliorare, oggi abbiamo dato tutto, e ringrazio anche i ragazzi andati in tribuna perché non è facile.

Alcuni di loro dovranno partire, mi dispiace di cuore perché sono affezionato a tutti, ma la società deve fare delle scelte e le faremo a testa alta con la coscienza a posto, e anche i calciatori vorranno essere protagonisti in altre formazioni. Ma non li lasceremo in mezzo alla strada. Con Arcipreti mi confronto ogni giorno, abbiamo idee chiarissime, chi verrà entrerà nella Samb in punta di piedi, perché prima arriva questo gruppo e poi gli ultimi arrivati.

Sette punti di vantaggio? Non guardo la classifica, anche se il Castelfidardo avesse vinto non sarebbe cambiato nulla, noi andiamo avanti. Assieme alla Samb e alla società vogliamo lasciare un segno importante nella storia della Samb, se poi arrivano anche i record tanto meglio, siamo felici di farli con questa maglia.”

FABIO MONACO (Grottammare): “Il gol del pareggio? C’è stato un contrasto aereo, da dietro sembra che Traini abbia colpito la palla di testa, però sembra che il nostro portiere sia stato toccato alle gambe. Noi sapevamo la forza della Samb, eravamo un po’ spensierati e alla fine potevamo arrivare al pareggio, la Samb però è riuscita ad avere la meglio, loro sono una squadra costruita per vincere.”

BORGHETTI “Il gol è una soddisfazione, mi sono trovato al posto giusto al momento giusto, la cosa importante è che abbiamo vinto. Abbiamo continuato a giocare anche mentre eravamo sotto di un gol, a noi interessa vincere questo campionato e far crescere questo gruppo, fatto da veri uomini e che ogni domenica migliora. Sette punti sono tanti ma il campionato è lungo, continueremo a lavorare come sempre fatto, con l’obiettivo iniziale: ogni domenica sarà dura.”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 815 volte, 1 oggi)