SAMBENEDETTESE Zuccheri, Viti, Amaranti, Traini, Seye Mame, Borghetti, Padovani, Zebi, Tozzi Borsoi, Piccioni, Baldinini
A disp. Ciccarelli, Fiore, Gorini, Tartabini, Fedeli, De Rosa, Galli
All. Mosconi

GROTTAMMARE Marinelli, Egidi, Monaco, Calvaresi, Gibbs, Spinelli, Berardini, De Cesare, Marozzi, Monaco di Monaco, Giallonardo
A disp. Ripa, A. La Grassa, F. La Grassa, Quintili, Ferrara, D’Ippolito, Alessandrini
All. Zaini

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il derby tra Samb e Grottammare ha premesse facili da comprendere e un finale tutto da decifrare. I rossoblu – primi della classe – sono chiaramente i favoriti, ma il campo pesante e la classifica “pesante” del Grottammare (penultimo) lasciano presagire tutt’altro che una partita leggera.

I giocatori di entrambe le squadre entreranno in campo con una maglia speciale, in onore della “Giornata del fiocco bianco” – contro la violenza alle donne e il femminicidio. Nel prepartita – per l’occasione – consegnata a Moneti una maglia nera con fiocco bianco.

Nel derby conto i biancazzurri Mosconi sceglie Zebi davanti alla difesa al posto di De Rosa, con l’inserimento di Zebi. Una scelta dovuta al campo pesante e al periodo non proprio brillante dell’ex Tuttocuoio. Per il resto tutti confermati, da Zuccheri a Tozzi Borsoi.

1’ Subito occasione per la Samb, dopo nemmeno 28 secondi. Viti si libera bene e serve Tozzi Borsoi: alta.

2’ GOL!!! Berardini riceve dai 20 metri e la infila sotto all’incrocio. Un tiro perfetto, forte e preciso, sul quale Zuccheri non può nulla. Uno a zero Grottammare.

7’ La Samb spinge, ma per ora colleziona solo calci d’angolo. I rossoblu protestano per un contatto tra Gibbs e Tozzi Borsoi, in uscita da una rimessa laterale, ma l’arbitro assegna rinvio dal fondo.

8’ Piccioni si sgancia sulla sinistra e regala una gran palla per Padovani, che sul secondo palo non riesce ad impattare. Occasione clamorosa sfumata dai rossoblu.

9’ Ammonito Borghetti, punizione per il Grottammare. Alla battuta va Di onaco, ma la palla finisce sul fondo

11’ Bel cross di amaranti per Tozzi Borsoi, contrastato bene da Gibbs

13’ Altro gran cross di Amaranti, che dopo aver battuto l’angolo recupera sulla ribattuta, salta Egidi e mette dentro per Viti, che manda alto

13’ Tozzi Borsoi ci prova da fuori, largo.

16’ Palla meravigliosa di Zebi per Tozzi Borsoi, anticipato dall’acrobazia di Spinelli. Sulla respinta Piccioni conquista il fondo e prova a mettere dentro: Marinelli smanaccia e Tozzi Borsoi, tornato sul pallone, viene atterrato. I rossoblu reclamano un rigore, ma l’arbitro – vicino – lascia proseguire

18’ Ancora angolo, ancora Amaranti che recupera e rimette dentro. Stavolta Tozzi Borsoi si libera benissimo, e ci vuole un miracolo di Marinelli per evitare il pareggio. Sulla ribattuta, poi, Padovani viene anticipato da Gibbs

22’ Baldinini per Piccioni, che fa un gran cross: libera Gibbs

23’ Cross di Egidi per Di Monaco, anticipato da Seye Mame

Dopo la veemente reazione dopo il gol la Samb sembra avere qualche difficoltà a rendersi pericolosa dalle parti del marinelli. Il Grottammare sta facendo una partita gasgliarda, e si concede spesso qualche sortita offensiva. La partita ristagna a centrocampo, con i giocatori molto in difficoltà a causa del campo

37′ Punizione di Tozzi Borsoi dai 25 metri. Blocca Marinelli.

42′ Bel cross di Padovani, ma Piccioni viene fermato per un fallo in attacco.

43′ Amaranti allunga per Piccioni, che mette dentro: Marinelli prolunga la traiettoria coi pugni, e Zebi, che riceve sull’appoggio di Padovani, spara in cielo.

Fine primo tempo. Samb davvero troppo macchinosa. Le uniche azioni degne di nota vengono dai piedi di Amaranti, che di fatto è il regista della squadra. Calci piazzati, cross, suggerimenti dalla fascia: il terzino è l’unico a creare qualcosa, e tutte le azioni degne di nota vengono dalla sua fascia di competenza. La Samb – subito dopo lo svantaggio – ha avuto due occasioni, con Tozzi Borsoi e Padovani, ma nel resto del primo tempo ha fatto veramente poco.

 Inizio secondo tempo. Nessun cambio, ma la Samb è partita subito più aggressiva.

47′ Giallonardo si allarga sulla destra, ma invece di servire l’inserimento di Marozzi prova il cambio di gioco sulla sinistra. Zebi capisce tutto e allontana.

49′ Tozzi Borsoi scende sulla sinistra e preova a servire l’inserimento di Traini, che scivola.

50′ Piccioni parte in contropiede e viene contrastato da Calvaresi, che lo mette giù. L’arbitro punisce il fallo di Piccioni, o la simulazione, e ammonisce l’esterno rossoblu. Pazzesco, perché da qualsiasi lato la si vede non c’erano gli estremi per un giallo.

52′ Doppia occasione per la Samb: Marinelli respinge corto, Baldinini recupera e serve Padovani, che perde palla sulla bella uscita del portiere ospite. Sulla rimessa Padovani mette dentro un cross d’oro, che Baldinini – di testa – spedisce alto.

Il Grottammare sta coprendo con qualche affanno, ma in ripartenza i biancazzurri sono sempre voltitivi e (potezialmente) pericolosi. Di Monaco ripiega spesso sulla fascia, sia per aiutare dietro che per far ripartire con qualità l’azione. In fase di ripartenza il 4-3-1-2 del Grottammare in fase di ripartenza sembra quasi una trequarti a tre col “morto”, perché Di Monaco è sempre molto largo e De Cesare (trequartista) esattamente dietro Marozzi, che resta al centro. Il vuoto a destra viene colmato dalle avanzate di Giallonardo.

55′ Monaco lancia per Marozzi: lungo, con Seye Mame che lascia scorrere per Zuccheri.

56′ Cambio nella Samb: esce Zebi per Fedeli. Ora Traini davanti la difesa, con Fedeli a sinistra e Baldinini dirottato a destra.

Nella ripresa è calato Amaranti, e con lui tutta la Samb. Partita abbastanza opaca dei tre davanti, che spesso le risolvono da soli, queste carenze di gioco.

62′ CLAMOROSO! Piccioni si allarga sulla sinistra e mette dentro una palla d’oro per Tozzi Borsoi, che a un passo dalla rete scivola e manca la sfera. Un errore non da lui.

Ora Piccioni sta provando a riscuotere i suoi: altra discesa sulla fascia e angolo guadagnato.

65′ GOL!!! Sul cross dalla sinistra Traini colpisce benissimo, di testa all’indietro. La palla scavalca Marinelli e si spegne sotto l’incrocio. PAREGGIO SAMB.

Ammonito De Cesare per proteste.

72′ Discesa sulla sinistra di Amaranti e altro angolo per la Samb. Alla battuta lo stesso Amaranti, che colpisce in modo ingiurioso.

75′ GOL!!! Altro angolo per la Samb. Stavolta Amaranti batte bene: la palla arriva a Fedeli, che prova a mandare in porta. Sulla traiettoria si schianta Borghetti, che di destro spedisce in rete. DUE A UNO SAMB, RIMONTA COMPLETA

77′ Fuori Giallonardo per Ferrara. Ora 4-3-3 con Di Monaco prima punta, Marozzi a destra e Ferrara a sinistra. De Cesare scala a centrocampo.

78′ Esce Piccioni per Tartabini. Padovani passa a sinistra, e Tartabini va in posizione di ala destra.

83′ Fuori Marozzi per Alessandrini. Nel frattempo Gibbs inizia a fare l’elastico tra difesa e attacco, e in fase di possesso va a fare la punta

84′ Borghetti atterra Di Monaco da dietro e rischia il secondo giallo. L’arbitro lo grazia, e pochi  secondi dopo grazia De Cesare (anche lui ammonito) per un intervento irruento su Tartabini.

86′ Conclusione di Tozzi Borsoi, insidiosa. Marinelli respinge e Tartabini, sulla ribattuta, manda alto.

87′ Fuori Padovani per Galli. 89′ Dentro Quintili per Calvaresi.

Ora 3′ di recupero. Per il Grottammare siamo ai lanci dell’Ave Maria.

Cross di Ferrara, spazza Borghetti.

90+2 Di Monaco fa una grande giocata, in verticale per Gibbs, ma il compagno si fa pescare in fuorigioco.

Fine secondo tempo. La Samb non ha fatto benissimo, ma abbastanza per vincere. Certo che contro la penultima in classifica bisogna fare qualcosa di più.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.271 volte, 1 oggi)