GROTTAMMARE – A parlarci del derby contro la Samb è il tecnico biancoceleste Luigi Zaini che torna al Riviera delle Palme da avversario dopo essere stato sulla panchina dei Giovanissimi Regionali rossoblu nell’anno del fallimento Soldini.

Mister, il Grottammare non è in un momento positivo e ora arriva il derby contro la Samb.
“Noi siamo una squadra costruita quest’estate e formata da nuovi giocatori e con ragazzi che non avevano mai affrontato questo tipo di campionato. Bisogna ragionare più velocemente rispetto ai campionati affrontati in precedenza e dobbiamo lavorare su questa cosa qui. È un momento così, mi auguro che ci si riprenda in fretta, magari già da domani”.

Per Lei si tratta di un ritorno al Riviera delle Palme.
“Ho avuto possibilità di stare sulla panchina della Samb e so che significa stare al Riviera. E’ un piacere ritornarci. Era l’anno del fallimento Soldini e non passava settimana che conquistavamo punti sul campo e ce li toglievano con le penalizzazioni. E’ stata comunque un’esperienza che mi ha arricchito molto professionalmente”.

La Samb doveva disputare la Lega Pro ed invece si ritrova di nuovo in Eccellenza.
“Ho pensato quest’estate: ci risiamo un’altra volta. Non è facile e i tifosi della Samb sono da lodare perché passare dalla promozione in C all’Eccellenza è dura. Nonostante tutto già dalla gara di Coppa Italia incitavano la squadra. Non è semplice per loro e vanno rispettati pienamente”.

Come affronterete questa gara il cui pronostico sembra tutto dalla parte rossoblu?
“Noi non abbiamo niente da perdere, siamo una piccola realtà e affronteremo la gara con grandissima umiltà ma senza rassegnazione, con la nostra filosofia. Loro sono condannati a vincere sempre e avranno una forte pressione addosso. Conosciamo la qualità tecnico-tattica e fisica dell’avversario; l’abbiamo affrontato in Coppa e sappiamo com’è. I valori faranno differenza ma giocheremo serenamente. Questa è una partita che sulla carta dice Samb e ai nostri ragazzi servirà per conoscere cosa è il calcio”.

INTERVISTA PRE DERBY AL TERZINO DESTRO CLASSE 96 EMANUELE EGIDI:

Qualche mese fa è diventato campione regionale juniores con la formazione biancoceleste e ora è titolare fisso nella prima squadra allenata da mister Zaini. Davvero un 2013 positivo per Emanuele Egidi prodotto del vivaio del Grottammare.

Emanuele, dalla vittoria del campionato juniores regionale a titolare fisso in prima squadra. Un 2013 coi i fiocchi per te.
“L’anno scorso è stato un anno importante per la mia crescita; sicuramente non mi aspettavo un passo cosi importante e devo dire che sono stato molto contento e devo soprattuto ringraziare mister Zaini che mi sta dando questa grande possibilita di imparare molto stando vicino a gente esperta”.

Quali sono le differenze tra la juniores e la prima squadra?
“Le differenze sono molte: l’anno scorso sapevo di affrontare ragazzi della mia stessa età e sicuramente c’era meno pressione. Quest’anno ci sono giocatori di grande qualità ed esperienza che hanno affrontato anche categorie superiori”.

Con la juniores giocavi a centrocampo mentre mister Zaini ti ha ritagliato il ruolo di terzino destro. Hai avuto difficoltà ad adattarti?
“L’anno scorso sono stato adattato centrocampista anche anche se il mio ruolo naturale era terzino destro e quest’anno il mister è stato bravo a farmi tornare al ruolo dove mi esprimevo meglio”.

Il Grottammare non ha iniziato benissimo il campionato, cosa secondo te non è andato per il verso giusto e cosa si può e deve migliorare?
“Avendo un’ età media molto bassa con molti under tra cui ne faccio parte io, pecchiamo di inesperinza e spesso in campo si nota. Partita dopo partita, però, grazie al mister che ci dà sempre fiducia, troviamo sempre piu intesa e correggiamo giorno dopo giorno gli errori”.

Quali sono i tuoi obiettivi dal punto di vista calcistico?
“Sicuramente il sogno di tutti i ragazzi è quello si arrivare in una squadra importante ma già il fatto di giocare in Eccellenza con la squadra della mia città è qualcosa di molto importante. Per adesso penso a fare bene qui e ho fiducia nel mio futuro calcistico”.

Domenica c’è il superderby con la Samb, come vi state preparando? Come si può fermare la squadra rossoblu?
“La Sambenedettese è una squadra di categoria superiore e si vede già dalla classifica che ha. Noi andiamo a San Benedetto per fare la nostra partita senza troppa pressione. Il mister ha chiesto molta concentrazione e cercheremo di mettercela tutta per fare il miglior risultato possibile”.

INTERVISTA PRE DERBY AL DIFENSORE CENTRALE CLASSE 94 LUCA SPINELLI:

E’ l’unico calciatore biancoceleste che non ha saltato neanche un minuto in queste prime dodici giornate. A lui mister Zaini ha affidato le chiavi della difesa del Grottammare. E’ al primo anno in un campionato senior dopo quelli disputati nelle giovanili dell’Ascoli. Stiamo parlando del 19enne Luca Spinelli che in estate ha sposato con entusiasmo il progetto rivierasco.

Luca tu provieni dal settore giovanile dell’Ascoli, come mai hai scelto il Grottammare per il tuo primo campionato tra i grandi?
“Ho scelto il Grottammare perché è una società ben organizzata e che punta molto sulla valorizzazione di noi giovani”.

C’è cosi tanta differenza tra un campionato giovanile e uno “senior”?
“Sicuramente ci sono grandi differenze. Il campionato “senior” è molto più impegnativo e ti aiuta a crescere perché hai a che fare con gente di qualità ed esperienza e che conosce molto bene la categoria”.

Fino ad ora sei stato l’unico calciatore ad aver giocato tutte le partite nella loro interezza. Quale è stata la tua partita migliore?
“Prendo come riferimento la vittoria con il Tolentino dove tutta la squadra ha disputato una grande partita. Ci sono state anche altre prestazioni importanti in cui però abbiamo raccolto poco o niente”.

Quale è il tuo obiettivo dal punto di vista calcistico?
“Il mio obiettivo adesso è quello di impegnarmi per il Grottammare e cercare di migliorare ogni giorno”.

Domenica c’è la grande sfida contro la Samb e avrai di fronte un calciatore come Tozzi Borsoi. Come pensi di affrontarlo?
“Tozzi Borsoi è un giocatore di categoria superiore che gioca in una grande squadra quale è la Samb. Noi dovremo cercare di stare molto attenti, concentrati e stretti tra tutti i reparti, cercando poi di colpire quando ne avremo l’opportunità”.

Programma 13a giornata d’andata Eccellenza Marche di domenica 1° dicembre 2013 ore 14,30 :
Elpidiense Cascinare-Cagliese
Forsempronese-Folgore Falerone Montegranaro
Montegiorgio-Monturanese rinviata per neve a mercoledì 4 dicembre
Pagliare-Tolentino
Portorecanati-Urbania
Samb-Grottammare
Trodica-Castelfidardo
Vigor Senigallia-Corridonia
Vismara-Biagio Nazzaro
L’ultima volta che si è giocato in campionato il derby rivierasco tra Samb e Grottammare al Riviera delle Palme risale alla stagione 2009/10 sempre in Eccellenza Marche e finì 0-1 (6′ De Angelis) per i biancocelesti

CLASSIFICA: Samb 32 , Castelfidardo 28, Biagio Nazzaro Chiaravalle 24, Urbania 21, Tolentino 20, Montegiorgio e Trodica 19, Folgore Falerone Montegranaro e Portorecanati 18, Vismara 16, Corridonia e Vigor Senigallia 13, Forsempronese, Grottammare e Pagliare 11 , Elpidiense Cascinare 10, Monturanese 6, Cagliese 4.

STATISTICHE SAMB:
Serie Positiva in corso: 12 risultati utili consecutivi (10 successi e 2 pareggi)
Vittorie: 10 (Con Vigor Senigallia , Forsempronese, Pagliare, Vismara, Elpidiense, Montegiorgio, Portorecanati, Castelfidardo, Urbania e Monturanese).
Pareggi: 2 (Con Folgore Falerone Montegranaro e Trodica)
Sconfitte: 0
Gol fatti: 28 (17 in casa ed 11 in trasferta) con 8 diversi marcatori : Baldinini (5), Borghetti (1), Guido Galli (1), Padovani (9 di cui 1 diu rigore) , Piccioni (1), Tozzi Borsoi (9 di cui 1 su rigore), Varriale (1) e Davide Viti (1).
Gol subiti: 14 (8 in casa e 6 in trasferta).
Differenza reti: +14 (28-14).
Capocannonieri: Ettore Padovani e Romano Tozzi Borsoi con 9 reti (di cui 1 a testa su rigore) ciascuno.
Punti interni: 18 (su 6 gare casalinghe): 6 successi interni consecutivi.
Punti esterni: 14 (su 6 gare in trasferta): 4 successi e 2 pareggi esterni.
Espulsioni (di giocatori): 3 (Fedeli , Gorini e Davide Viti)
Ammonizioni: 30.
Media inglese: +8.

Statistiche GROTTAMMARE:
Serie Negativa in corso: 2 ko consecutivi.
Vittorie: 3 (Con Trodica, Cagliese e Tolentino)
Pareggi: 2 (Con Monturanese e Corridonia) .
Sconfitte: 7 (Con Castelfidardo, Urbania, Folgore Falerone Montegranaro, Biagio Nazzaro Chiaravalle, Forsempronese, Vismara e Vigor Senigallia).
Gol fatti: 11 (6 in casa e 5 in trasferta) con 5 diversi marcatori: Alessandrini (1), Matteo Calvaresi (1), De Cesare (1), Ferrara (3) e Monaco di Monaco (4 di cui 1 su rigore). Ai 5 diversi marcatori biancocelesti va aggiunta l’autorete di Marconi (Castelfidardo) .
Gol subiti: 17 (11 in casa e 6 fuori) .
Differenza reti: -6 (11-17)
Capocannoniere: Giuseppe Monaco di Monaco con 4 gol (di cui 1 su rigore) all’attivo.
Punti interni: 4 (su 6 gare in casa): un successo, un pareggio e 4 ko interni.
Punti esterni:7 (su 6 gare in trasferta): 2 successi, un pari e 3 ko esterni.
Espulsioni (di giocatori): 5 (Berardini, Dion Gibbs, Francesco La Grassa, Quintili e Ripa)
Ammonizioni: 30.
Media inglese: -13

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 486 volte, 1 oggi)