GROTTAMMARE – Con il consiglio comunale di venerdì 22 novembre a Grottammare si è tecnicamente conclusa la “procedura di insediamento” della giunta Piergallini, con l’approvazione delle linee programmatiche (qui il testo completo)

Durante la seduta è stato approvato il regolamento Tares e le tariffe 2013, è stata rinnovata dalla minoranza la composizione della commissione elettorale, di cui ora fa parte il consigliere Giuliano Vagnoni al posto della consigliera dimissionaria Maria Grazia Concetti, e ratificata (a sola maggioranza) una deliberazione di giunta in cui si approvava una variazione di bilancio, che recepiva sistemazioni tra capitoli e recepiva l’inserimento in bilancio di un contributo regionale di 18 mila euro per la sistemazione della palestra scolastica di via Toscanini e di maggiori entrate pari a 6400 euro, derivanti dalla concessione alla società Idrowatt (collegata Ciip) dell’uso di una vasca di produzione di energia idroelettrica.

La seduta si era comunque aperta con le risposte a una serie di interrogazioni che hanno offerto anticipazioni sulle intenzioni dell’amministrazione comunale rispetto ad alcuni temi.

Il tema della viabilità, per esempio, è stato affrontato sia dal gruppo Concetti Sindaco che dal gruppo M5S. Il primo chiedeva quali misure potevano essere adottate per limitare l’accesso in via Cairoli da via Sisto V, utilizzato da molti automobilisti per bypassare i semafori della SS16 ma poco funzionale alla viabilità di quartiere ed in particolare di una via stretta tra gli edifici. Premettendo che non sono state riscontrate problematiche legate a sinistri, il sindaco Piergallini ha riferito che sono al vaglio dell’amministrazione un paio di ipotesi: la prima favorirebbe la sicurezza del pedone e limiterebbe la velocità delle auto in svolta su via Cairoli attraverso il posizionamento di una protezione sul marciapiede; con la seconda si andrebbe a limitare il traffico ai soli residenti.

Sulla sincronizzazione dei semafori, invece, verteva il quesito del gruppo consiliare M5S. L’argomentazione poneva l’accento sia sulla viabilità – in particolare nel periodo estivo – sia sugli effetti atmosferici dello “stop and go”. Attualmente, sono sincronizzati gli impianti semaforici della SS16 posti all’incrocio con via Galilei e con via Valtesino. Il sindaco ha annunciato che un servizio di onda verde potrebbe essere attivato a sud della città, mettendo in relazione il semaforo di Zona Ascolani con quello di San Filippo Neri di San Benedetto. Progetto per il quale sono già stati avviati i contatti con il comune di San Benedetto del Tronto.

In ambito di lavori pubblici, la risposta all’interrogazione sull’abbattimento delle barriere architettoniche di piazza Alighieri (gruppo Concetti Sindaco) ha fornito delle precisazioni in merito allo stato della piazzetta, per la quale non si può parlare di barriere architettoniche – in quanto sono presenti degli scivoli di innesto con il corso Mazzini – bensì di diversi livelli di calpestìo. Per eliminarli, il Comune sta cercando un accordo con il privato che ha recentemente acquistato lo stabile dell’ex Albergo Italia (cantiere in stato di degrado a causa di vicissitudini legali) e si accollerebbe il costo della riqualificazione, stimato dagli uffici comunali in circa 25000 euro.

In tutti i casi, le risposte fornite alle interrogazioni sono state giudicate soddisfacenti dai consiglieri proponenti. Il consiglio comunale si riunirà nuovamente venerdì prossimo 29 novembre, alle ore 21 con all’ordine del giorno l’assestamento generale di bilancio e l’adeguamento dello Statuto comunale in merito alla rappresentanza di genere.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 659 volte, 1 oggi)