SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il 10 gennaio 2013 Ahmed Benadi, marocchino, tentò di stuprare una donna vicino alla stazione di San Benedetto. Nella giornata del 26 novembre è stata emessa la sentenza ad Ancona dal giudice preliminare che lo condanna a cinque anni di reclusione. Il pubblico ministero aveva chiesto una pena di nove anni. L’uomo è stato ritenuto responsabile di violenza sessuale, lesioni e rapina. Assolto soltanto dal sequestro di persona.

Il soggetto è stato riconosciuto dal Gup lucido e vigile al momento del fatto ed è sotto processo anche a Pescara con l’accusa di aver compiuto violenza sessuale su due donne ad Ascoli e in Abruzzo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 377 volte, 1 oggi)