SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Gli amministratori del Piceno contro Giovanni Stroppa. Nel corso del comitato ristretto di lunedì pomeriggio e stata invocata a gran voce l’indizione di una Conferenza dei Sindaci urgente che riferisca sull’operato in materia di sanità della direzione dell’Area Vasta 5.

“Chiediamo soluzioni che non impoveriscano ulteriormente il territorio”, hanno dichiarato in coro i primi cittadini, che hanno anche lamentato la mancata attuazione delle linee guida: “Ci doveva essere un potenziamento dei servizi nei nosocomi – ha denunciato il sindaco di Offida, Valerio Lucciarini – tirando le somme, i risultati di questa gestione sono negativi”.

All’infuocata riunione erano presenti pure i sindacati. Stroppa li ha rassicurati, garantendo che in pochi giorni saranno presentati alcuni punti del Piano Industriale. Nel mirino dei lavoratori soprattutto la disparità di finanziamenti per le singole aree territoriali, i contratti degli infermieri da rinnovare e le condizioni del reparto di Psichiatria, con il Madonna del Soccorso che può garantire 10 posti letto su 14.

I sindacati bloccheranno momentaneamente le manifestazioni in programma a fine mese, in attesa delle risposte del direttore generale. Ma è solo una tregua.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 336 volte, 1 oggi)