SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nella giornata del 25 novembre dovrebbe arrivare il nulla osta da parte del magistrato che metterà la salma di Maurizio Foglia a disposizione dei familiari per il rito funebre. Lo sfortunato ciclista è deceduto a seguito dello sfondamento del cranio provocato dal terribile impatto contro l’asola del gancio di traino anteriore della Land Rover che si è trovata a transitare nel momento della caduta a terra. Una tragica fatalità dovuta al tentativo di evitare le numerose buche presenti su quella carreggiata.

Su quest’ultime si è scatenata la rabbia da parte degli amici di Maurizio e di numerosi utenti nei social network che accusano il comune di scarsa manutenzione delle strade, in tante zone della città. E nonostante il fattaccio, le buche non sono ancora state rattoppate e rappresentano un serio pericolo.

Intanto le condizioni di Fabrizio Cecchini, amico di Maurizio Foglia rimasto coinvolto nell’incidente restano stazionarie, ma è fuori pericolo di vita: sono state riscontrate diverse fratture ma tutte guaribili. La sfortuna ha voluto che, per evitare la buca, le due bici si siano agganciate l’un l’altra e mentre Maurizio è caduto sulla Land Rover in arrivo, Fabrizio è stato colpito dalle gomme (sul casco che indossava sono presenti i segni della ruota).

Intanto i funerali dello sfortunato Maurizio Foglia si svolgeranno martedì 26 novembre alle ore 9.30 presso la chiesa di Sacro Cuore, a Martinsicuro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.457 volte, 1 oggi)