MONTE URANO – ZUCCHERI 6.5: nei primissimi minuti di gara si mette subito in luce compiendo un grande intervento salvifico. Ha acquistato una maggior sicurezza, finalmente;

VITI 6.5: nonostante nella prima fase di gara la sua ingloriosa conclusione non abbia onorato la buona azione del duo Padovani-Tozzi Borsoi, copre benissimo e riesce a seguire i movimenti dell’avversario;

BORGHETTI 6.5: contiene senza affanno la manovra offensiva della squadra di casa bloccando più volte gli inserimenti di Donzelli. Essendo la difesa piuttosto isolata rispetto al centrocampo, inoltre, è stato costretto ad impostare più volte il gioco e ci è discretamente riuscito tanto da aver consegnato, al 21′ del primo tempo, una bellissima palla a Tozzi Borsoi;

SEYE MAME 6.5: intuisce e libera. La sfortuna tuttavia non lo assiste e a pochi minuti dalla fine lo rende protagonista di un episodio, piuttosto discutibile, per il quale il direttore di gara concede un rigore inesistente;

AMARANTI 6.5: non ha lo spazio necessario per giocare con qualità e nella prima parte dell’incontro fatica un po’. Si rende più attivo nel corso della ripresa che inaugura con un cross da gol per Padovani

TRAINI 7: compra energie e le spende correttamente. Si inserisce, recupera palla, spinge e da un valido apporto in fase di contenimento. Il rigore concesso ai rossoblu nasce grazie ad un suo precisissimo cross;

DE ROSA 6: aveva il compito di pressare alto ma non lo ha adempiuto a dovere;

BALDININI 6: non è annoverabile tra i protagonisti di questa competizione ma, a dispetto del primo tempo, riesce a buttare un po’ di pepe lungo la fascia nella seconda fase dell’ incontro;

PICCIONI 6: ha delle buone intuizioni e firma l’assist del raddoppio. Da però l’impressione di aver sottovalutato l’avversario e non a caso non gioca le sue carte migliori;

TOZZI BORSOI 7: spiazza Morello e manda in rossoblu in vantaggio. Se non fosse stato costretto ad uscire a causa di un risentimento muscolare, probabilmente, l’ultima fase dell’incontro sarebbe stata meno sofferta;

PADOVANI 6: perfomance ricca di “se” “ma” e “però”. Accoglie l’assist di Piccioni e sigla la rete del 2-0 mettendo in salvo il risultato. Nonostante ciò disputa un incontro nettamente al di sotto delle sue possibilità dimenticando l’esistenza della concentrazione e cattiveria agonistica;

GALLI 6.5: entra al 70′ e in poco tempo è autore di due ottimi spunti che Padovani, purtroppo, non coglie.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 686 volte, 1 oggi)