SAN BENEDETTO – Triplice arresto nella Riviera delle Palme da parte dei Carabinieri. I militari del nucleo operativo hanno arrestato per furto aggravato un pregiudicato rumeno di 26 anni, S. I., in Italia senza fissa dimora. Nel pomeriggio del 21 novembre il ragazzo è stato beccato dal personale antitaccheggio dell’Ipercoop Porto Grande mentre trafugava alimentari dal valore di duecento euro, nascondendoli nell’interno di una borsa rubata poco prima nel vicino negozio Decathlon. I carabinieri hanno tratto in arresto il rumeno e restituito la refurtiva ai responsabili degli esercizi commerciali. Il fermato è stato trattenuto presso la caserma in attesa di processo su disposizione della Procura di Ascoli.

I carabinieri hanno arrestato per inosservanza del provvedimento di espulsione dal territorio nazionale un pregiudicato albanese di 29 anni, M.C., dopo un normale controllo. Il giovane era rientrato clandestinamente in Italia dopo esserne stato espulso nel 2009 dalla prefettura di Ascoli. Adesso è agli arresti domiciliari presso un suo connazionale in attesa di giudizio e del nuovo provvedimento di espulsione.

Infine i carabinieri di Cupra Marittima hanno dato esecuzione d’arresto, emesso dall’ufficio di sorveglianza di Macerata, nei confronti di una donna pregiudicata del luogo, perché aveva violato delle prescrizioni dell’obbligo di affidamento in prova ai servizi sociali. Decisione scaturita dopo diverse segnalazioni da parte dei militari di Cupra. 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.302 volte, 1 oggi)